Formula 1

La Haas è l’ultimo team a prendere provvedimenti

Il team americano di Formula 1, è stato l’ultimo a prendere provvedimenti per i suoi dipendenti per fronteggiare la crisi da Covid-19

La Haas è stato l’ultimo team di Formula 1 a mettere in cassaintegrazione la maggior parte del proprio personale come causa dell’epidemia di Covid-19.

La Haas ha seguito l’esempio dei propri rivali sulla griglia di partenza, uniformandosi alle decisioni, ma un portavoce del team ha ammesso che la maggior parte del personale con sede in Regno Unito è stato licenziato a partire dal 1 aprile, mentre al personale senior è stato ridotta la retribuzione.

Oltre i provvedimenti che ogni team ha deciso di prendere, la FIA e la Formula 1 stanno collaborando con tutti i team per trovare un’accordo comune per contribuire alla riduzione dei costi a seguito della crisi finanziaria causata dal coronavirus. Oltretutto, altre discussioni riguarderanno la riduzione del budget cup, e tale discussione è prevista per la prossima settimana.

LA REAZIONE DELLE ALTRE SERIE

Oltre alla massima serie automobilistica, tutto il mondo del motorsport è colpito dal Covid-19, che sta mettendo in crisi finanziaria molti team, a seguito della cancellazione o il rinvio di eventi, fino ad arrivare alla sospensione dell’intera serie, come avvenuto per la Formula E con la sospensione della serie, fino al termine dell’emergenza.

Inoltre sempre in favore della serie totalmente elettrica, la FIA insieme ad essa ha deciso di ridurre le spese e i costi per i team, soprattutto prendendo provvedimenti per dimezzare i costi di sviluppo delle monoposto per le successive due stagioni a seguito dell’epidemia da Covid-19, un’idea che potrebbe approvare anche la Formula 1.

Pubblicità

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 23 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi occuparsi di motorsport. Successivamente ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button