La FOM chiede troppo e il Brasile dice addio alla F1 in chiaro

Ormai lo si sa, la Formula 1 non può più essere vista da tutti ma solo pochi di noi hanno il privilegio di poter ammirare ogni sua gara in diretta. Infatti è ormai da 2 anni che alcune nazioni hanno dovuto rinunciare a trasmettere lo sport motoristico in chiaro per via dei costi troppo elevati che la FOM impone. Dopo Inghilterra, Italia e Francia anche il Brasile si accoderà ai paesi dove si deve pagare per vedere. La rete Globo, che da quasi 44 anni offre a tutti i cittadini brasiliani la visione di questo sport, nel 2015 non trasmetterà più la diretta delle 19 gare; che passeranno all’emittente americana Fox. Sul sito del canale brasiliano, però, è comparso un messaggio dove c’è scritto che comunque l’anno prossimo i brasiliani potranno seguire tutte le gare anche se non è stato specificato se saranno tutte in differita o solo una parte.

Se tutto questo si verificasse allora la FIA si meriterebbe il titolo di ipocrita dell’anno. Perché è vero che i dirigenti dell’associazione automobilismo stanno cercando in tutti i modi di riavvicinare i tifosi a questo magico sport, ma dall’altra parte continuano ad alzare i costi dei diritti facendo rinunciare le televisioni nazionali al campionato di Formula 1 e di conseguenza diminuendo gli ascolti tanto agoniati. Perciò occorre che la FOM e la FIA decidano che cosa fare oppure andando avanti così i tifosi e gli ascolti diminuiranno sempre più fino a scomparire.

Redazione

News in tempo reale, classifiche aggiornate, foto e video delle gare, F1 live, piloti, team, Gran Premi in diretta web, e curiosità dal grande mondo della Formula 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.