La FOM chiede troppo e il Brasile dice addio alla F1 in chiaro

Ormai lo si sa, la Formula 1 non può più essere vista da tutti ma solo pochi di noi hanno il privilegio di poter ammirare ogni sua gara in diretta. Infatti è ormai da 2 anni che alcune nazioni hanno dovuto rinunciare a trasmettere lo sport motoristico in chiaro per via dei costi troppo elevati che la FOM impone. Dopo Inghilterra, Italia e Francia anche il Brasile si accoderà ai paesi dove si deve pagare per vedere. La rete Globo, che da quasi 44 anni offre a tutti i cittadini brasiliani la visione di questo sport, nel 2015 non trasmetterà più la diretta delle 19 gare; che passeranno all’emittente americana Fox. Sul sito del canale brasiliano, però, è comparso un messaggio dove c’è scritto che comunque l’anno prossimo i brasiliani potranno seguire tutte le gare anche se non è stato specificato se saranno tutte in differita o solo una parte.

Se tutto questo si verificasse allora la FIA si meriterebbe il titolo di ipocrita dell’anno. Perché è vero che i dirigenti dell’associazione automobilismo stanno cercando in tutti i modi di riavvicinare i tifosi a questo magico sport, ma dall’altra parte continuano ad alzare i costi dei diritti facendo rinunciare le televisioni nazionali al campionato di Formula 1 e di conseguenza diminuendo gli ascolti tanto agoniati. Perciò occorre che la FOM e la FIA decidano che cosa fare oppure andando avanti così i tifosi e gli ascolti diminuiranno sempre più fino a scomparire.

Redazione

News in tempo reale, classifiche aggiornate, foto e video delle gare, F1 live, piloti, team, Gran Premi in diretta web, e curiosità dal grande mondo della Formula 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button