DichiarazioniFormula 1

Kubica: “Sei squadre hanno mostrato interesse ad avermi”

Il pilota polacco afferma di aver scelto Alfa Romeo per avere la libertà di gestire altre categorie

Robert Kubica, ex pilota per Williams nella passata stagione, parla del suo 2020 e della sua decisione di firmare come collaudatore per Alfa Romeo

La stagione 2019 si è conclusa con l’ultimo posto in griglia della scuderia Williams, ed il ritiro di Kubica. Tuttavia, il pilota polacco, non ha abbandonato del tutto il paddock di Formula 1. Per il 2020, ha infatti ricevuto diverse offerte da diversi team, fino a sei. Egli rivela: ”Ero consapevole che c’erano voci che mi collegavano a Haas o Racing Point. Ci sono state conversazioni con quelle squadre, anche se in realtà sei squadre hanno mostrato interesse ad avermi nei loro ranghi nel 2020, per ruoli diversi”. 

Il motivo principale per cui ho optato per l’Alfa Romeo è stato perché mi hanno dato l’opportunità di combinare il ruolo di collaudatore con la concorrenza in altre categorie. In base alle normative vigenti, i collaudatori non hanno quasi alcuna possibilità di guidare la macchina in pista. Tuttavia, Alfa Romeo mi ha offerto di fare parecchi test sulla macchina e mi ha dato l’opportunità di competere in un’altra categoria per costruirmi un futuro lì”, spiega Kubica, dimostrandosi molto soddisfatto della scelta fatta.  

“GUIDARE UN’AUTO DI FORMULA 1 TI DA’ UNA SENSAZIONE SPECIALE”

Kubica poi aggiunge: “È vero, ho già 35 anni, ma per otto anni sono stato lontano dalla competizione e mi mancava molto. Guidare un’auto di Formula 1 ti dà una sensazione speciale e, senza dubbio, gare e collaudi sono due cose diverse. Il mio ruolo di quest’anno e il modo in cui guido la macchina non sono ovviamente gli stessi dell’anno appena trascorso”. 

Questo nuovo accordo mi ha dato la grande opportunità di continuare il mio percorso in Formula 1. E soprattutto di guidare una delle migliori auto da corsa al mondo. Il lato negativo è che non gareggerò nella Classe Regina e che non sarò in grado di fare ciò che mi piace di più. Questa mancanza sarà però compensata da un’altra categoria “, afferma Kubica per finire.

Una forza d’animo enorme ed una passione senza freni per un pilota che ha affrontato e superato con grande forza di volontà un brutto incidente. Incidente che l’ha tenuto lontano dalle competizioni per otto anni. Il pilota polacco si dimostra pronto ad affrontare questo nuovo percorso da collaudatore per Alfa Romeo, con la tenacia e la passione distintiva che lo hanno sempre caratterizzato. 

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button