Il GP di Melbourne è in una botte di ferro! Per l’Albert Park un rinnovo fino al 2020

Alcuni rumours avevano riportato una forte incertezza circa il futuro del GP di Melbourne oltre il 2015 poiché gli organizzatori australiani richiedevano un affare migliore, evidentemente contrapposto alle idee rivoluzionarie di Ecclestone. Tra le molte polemiche relative ai 50 milioni di dollari versati annualmente in tasse,  è giunta l’ufficialità sul rinnovo del contratto che manterrà la Formula 1 all’Albert Park per almeno 5 anni, dal 2016 al 2020. Ha quindi vinto la proposta di firmare un contratto a lungo termine, prevalendo sull’accordo biennale il quale era invece quotato come prima soluzione.

«Mi congratulo con il presidente dell’organizzatore del Gran Premio d’Australia, Ron Walker, per essere stato un tenace ed abile negoziatore al fine di ottenere l’affare migliore per il Victoria. Il contratto include le stesse condizioni di quello in vigore: sarà il primo Gran Premio della stagione e avrà sempre luogo nel mese di marzo» ha dichiarato Denis Napthine, 47° premier dello stato Victoria. Alle affermazioni secondo le quali l’evento motoristico sarebbe troppo dispendioso per i contribuenti, il premier ha risposto seccamente tramite 3AW Radio: « Ai cittadini del nostro stato abbiamo garantito un accordo migliore rispetto a quello vigente»

Il Gran Premio di Melbourne sarà dunque durante il giorno, non sotto gli scenografici riflettori notturni e mantiene il proprio ruolo importante di starter della stagione di Formula 1. Inoltre il quotidiano del Victoria Herald Sun ha comunicato che il Supremo Mr E ha accettato di poter mantenere la possibilità di retribuire tutti i membri dell’Australian Grand Prix Corporation invece del quartier generale F1 management di Londra e di tenere l’evento delle V8 Supercars. In favore al rafforzamento del rapporto con il grande evento motoristico del Vittoria si è congratulato con la città:« Mi congratulo con Melbourne per l’eccellente modo di presentare la F1 a tutto il mondo». Infine giunge il sorridente Daniel Ricciardo a corroborare le affermazioni di Bernie Ecclestone: «E’ fantastico sapere che per me ci saranno più gran premi di casa. Quasi nessuno offre un evento di F1 come lo presenta l’Australia »

Beatrice Zamuner

Mi chiamo Beatrice, ho 20 anni e faccio parte di F1World da 4 anni. Ho frequentato il Liceo Classico Franchetti a Mestre e ora studio lingue a Ca Foscari. Da un anno scrivo anche in inglese e attualmente scrivo e realizzo video per MotorLAT. L’interesse per la F1 è nato dalle vittorie di un giovane ma carismatico Fernando Alonso. Da grande vorrei diventare giornalista sportiva, perché ritengo che unire passione e professione sia la cosa migliore che un individuo possa attuare in tutta la propria vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.