2019DichiarazioniFormula 1

Hamilton: “Lo sviluppo del motore non è andato come speravamo”

Il pilota britannico continua a dirsi sorpreso dalle prestazioni del motore Ferrari, pur ammettendo un deficit nello sviluppo a Stoccarda

Sorpasso Ferrari ai danni delle Frecce d’Argento in questo 2019

Se Mercedes, sin dal primo anno dell’era power unit, era stata il riferimento in termini di potenza, quest’anno, come confermato da Lewis Hamilton, non è più così. Dopo aver scioccato tutti nel 2014, con un motore nettamente superiore alla concorrenza, il gap è andato via via a chiudersi nelle ultime stagioni, pur restando il riferimento.

In questo 2019, sin dai test pre-stagionali, la supremazia del motore Ferrari è stata evidente, accentuata in questa seconda parte di stagione. Le vetture di Maranello hanno potuto sfruttare il proprio power unit andando a vincere nei due circuiti per eccellenza più veloci del calendario, come Spa-Francorchamps e Monza.

E’ lo stesso Hamilton a confermare come non solo la Ferrari abbia svolto un ottimo lavoro, ma anche lo sviluppo Mercedes non si sia dimostrato pari a quello visto nelle ultime stagioni:

“Penso che non sia stato un grande anno per noi in termini nella sezione dello sviluppo del nostro motore, è stato un grande problema per noi. È stato un momento difficile, i ragazzi hanno lavorato duramente come sempre, ma non hanno avuto così tante risposte positive in quell’area” – ha dichiarato Hamilton.

“Quest’anno perlomeno abbiamo ritrovato una grande affidabilità e si spera, rimarrà così per il resto della stagione. Questo è qualcosa di cui dovremmo essere davvero orgogliosi, ovviamente.”

HAMILTON IMPRESSIONATO DALLA VELOCITA’ MASSIMA DELLE ROSSE

Il pilota britannico ha poi sottolineato come la potenza espressa dal power unit di Maranello sia impressionante, non riuscendo in alcun modo, nell’ultimo Gran Premio del Giappone, a tentare un attacco a Sebastian Vettel, nonostante la gomma più fresca:

“Ho rimontato Sebastian, con DRS, la massima potenza del motore e tutto il resto … ed è incredibile quanto siano veloci. E’ molto difficile anche se hai il vantaggio della gomma, ma penso che sia comunque fantastico, offre corse interessanti. “

Topics
Pubblicità

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close