Curiosità dalla F1

Hakkinen ricorda Michael Schumacher: «Spero in un miracolo»

Sono trascorsi quasi ventiquattro mesi dall’incidente sugli sci di Meribel che ha visto protagonista Michael Schumacher il 29 dicembre 2013. Da allora, le ultime dichiarazioni ufficiali rimangono quelle della manager, Sabine Kehm, rilasciate lo scorso maggio quando si era parlato di leggeri ma continui miglioramenti. A livello sportivo sicuramente uno dei piloti che conosce meglio il sette volte Campione del Mondo di Formula 1 è sicuramente Mika Hakkinen.

Il finlandese e il tedesco si sono resi protagonisti di emozionanti battaglie sull’asfalto: «Ho tanti bei ricordi a riguardo della mia carriera in Formula 1 e sicuramente la rivalità con Michael è stato uno dei momenti migliori, entrambi ci rispettavamo – ha dichiarato Hakkinen, intervistato da NBC Sport – Abbiamo fatto tante gare uno contro l’altro e posso dire che Schumacher era veramente combattivo». Per l’ex pilota della McLaren Mercedes, parlare di Michael Schumacher e dei loro trascorsi in Formula 1, è un po’ come sfogliare un album di foto: «Il Gran Premio che ricordo con più emozione è sicuramente quello del 2000 in Belgio, ricordo ancora il bel duello con Michael. Ne uscivo da due Campionati del Mondo pilota vinti (1998-1999) e in quella stagione la mia monoposto era molto veloce».

La speranza dell’ex rivale è che Michael Schumacher possa continuare a migliorare: «Ovviamente spero che anche se piccoli, continuino ad esserci. Non potrà mai più correre di nuovo, forse non potrà mai camminare e parlare di nuovo però io continuo a sperare in un miracolo – ha ammesso il finlandese – Il messaggio che gli mando? Continua combattere, vecchio amico mio».

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio