DichiarazioniFormula 1

Haas, Steiner: “Abbiamo imparato la lezione, dalla passata stagione”

Il team statunitense, secondo quanto riporta Steiner, sembra aver cambiato approccio alle gare, dopo quanto accaduto nella passata stagione 2019.

La stagione 2019, non è finita benissimo per la Haas, dopo un buon esordio. Mèmore di quanto accaduto nella passata stagione, Gunther Steiner ha dichiarato di aver imparato la lezione e di aver cambiato modo di lavorare

Nella passata stagione, Haas ha avuto un ottimo inizio, per poi perdersi nel corso del Campionato, con il team che si è visto costretto a ripristinare le soluzioni viste a Melbourne sulle proprie vetture. I piloti, Kevin Magnussen e Romain Grosjean, hanno così disputato la seconda parte di stagione, con differenti specifiche, in una situazione che si è rivelata per niente facile da gestire.

Alla vigilia dell’inizio della stagione 2020, Gunther Steiner ha raccontato come il team abbia deciso di avere un approccio diverso, rispetto alla passata stagione: “Sto tenendo conto di molte cose”.

Non abbiamo intenzione di commettere gli stessi errori della passata stagione. Io dico assolutamente sì a ciò. Abbiamo capito, e stiamo lavorando in modo leggermente diverso”.

Ci potrebbero essere ancora degli errori, ma penso che se volessi dire, di non aver imparato la nostra lezione e di essere stupidi come lo scorso anno, non mi farebbe sentire benissimo, nel dire, di aver ignorato tutto ciò che ho imparato lo scorso anno. Continuo ad andare avanti, come ho abbiamo fatto nella passata stagione”.

“Invece no, abbiamo imparato la nostra lezione. Siamo modesti, e stiamo cercando di essere, come eravamo due anni fa. Stiamo parlando di circa due anni fa,” ha così spiegato Gunther Steiner.

STEINER: “SIAMO MOLTO CAUTI IN CIO’ CHE FACCIAMO”

Continuando la conversazione, il team principal della Haas, ha raccontato che il feedback ricevuto dai piloti, durante i test a Barcellona, sulla nuova vettura, sono incoraggianti: “Hanno lanciato dei segnali giusti. Ovviamente un pilota non è mai felice, specialmente se pensi quanto ci è successo nella passata stagione. Eravamo felicissimi, ma non abbiamo finito”.

“Quindi tutti noi, siamo molto cauti. Siamo molto cauti, per quanto riguarda le nostre previsioni per questa stagione. Non vogliamo mostrarci, come se tutto andasse bene, molto bene, per poi cadere malamente”.

“Quindi stiamo svolgendo un lavoro diligente, cercando di fare del nostro meglio e vedere dove ci porterà. Questo è accaduto ogni anno, soltanto che nella passata  stagione, gli sviluppi non hanno funzionato. Quindi siamo finiti, dove siamo finiti,” ha quindi spiegato Steiner.

“Siamo sempre molto cauti in ciò che facciamo. Siamo un po’ un’incognita, perché stiamo giocando in modo diverso. Stiamo cambiando molte cose attorno, normalmente qui, c’è uno schema, e stiamo cambiando questo schema. No, siamo sempre cauti in ciò facciamo, e vogliamo semplicemente assicurarci di avere la possibilità di usarlo, ed arrivare in Australia ben preparati,” ha poi così concluso Steiner.

Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button