2015

Guida al Mondiale 2015 di Formula 1: i piloti

formula-1-guida-mondiale-2015-piloti-001

Siamo veramente agli sgoccioli. Manca appena una settimana al via della stagione 2015 di Formula 1 e sulla griglia di partenza, le novità e le sorprese non mancheranno. Sette giorni in cui i tifosi potranno lasciarsi andare ad eventuali pronostici anche se i favoriti per l’ennesima battaglia Mondiale sono i due alfieri della Mercedes, Lewis Hamilton, attuale Campione in carica, e Nico Rosberg, il pilota con maggiore voglia di rivalsa. Se dal punto di vista delle prestazioni la stagione di Formula 1 inizierà, pressoché come si era conclusa, per la prima volta dal 2002, prenderà il via senza uno dei suoi piloti maggiormente amati, Fernando Alonso, che è rimasto a Oviedo dopo il botto che lo ha visto protagonista al Montmelò lo scorso scorso 22 febbraio.

Il mercato piloti ha mescolato le carte e tra new entry e vecchie conoscenze, lo spettacolo sarà assicurato, o almeno così si spera.

xxxx during day two of Formula One Winter Testing at Circuito de Jerez on February 2, 2015 in Jerez de la Frontera, Spain.

Lewis Hamilton #44 (Mercedes): è il Campione del Mondo in carica ma non userà il numero 1 sulla carrozzeria della sua W06, tenendo il 44. Il britannico è sicuramente il favorito tra i piloti che si giocheranno il titolo iridato anche in questa stagione dopo che nel 2014 è riuscito a portarsi a casa 11 vittorie, 3 secondi, 2 terzi posti, 7 pole position e 7 giri veloci. Ha debuttato in Formula 1 nel 2007: ha uno stile di guida aggressivo, è molto tenace e abile nei sorpassi e veloce in qualifica perciò è considerato completo e ostico per gli avversari.

formula-1-guida-mondiale-2015-piloti-003

Nico Rosberg #06 (Mercedes): dopo un avvio di stagione che sembrava incoronarlo anticipatamente Campione del Mondo, Rosberg è sicuramente il pilota con maggiore voglia di rivalsa. La delusione per la sconfitta nel Mondiale, nonostante le dichiarazioni politically correct, è ancora cocente. Il tedesco vuole vincere il suo primo Mondiale ed è pronto a farlo dando battaglia a Hamilton fin dalla prima gara.

formula-1-guida-mondiale-2015-piloti-004

Daniel Ricciardo #03 (Red Bull): Lewis Hamilton a parte, l’australiano è stato il vero protagonista della passata stagione. Il pilota della Red Bull, è stato l’unico in grado di infrangere l’egemonia delle Mercedes con le sue tre vittorie, ottenute a suon di sorpassi che hanno incantato i tifosi. Promosso dalla Toro Rosso nella passata stagione, Ricciardo, a discapito delle aspettative, non ha deluso riuscendo a competere col suo compagno di squadra, Sebastian Vettel, senza sfigurare.

F1 Grand Prix of Italy - Practice

Daniil Kvyat #26 (Red Bull): russo, alla sua seconda stagione in Formula 1, è stato promosso in Red Bull grazie al passaggio di Sebastian Vettel alla Ferrari. Dopo gli 8 punti conquistati nel 2014 con la Toro Rosso, il 21enne dovrà sfruttare appieno questa opportunità, dimostrando il suo valore e migliorando il suo ruolino di marcia personale.

formula-1-guida-mondiale-2015-piloti-006

Felipe Massa #19 (Williams): il brasiliano, che non era partito bene ad avvio Mondiale, ha saputo riprendersi soprattutto sul finale dove è finito a podio più di una volta, è andato a sfiorare la vittoria regalando così alla Williams la possibilità di piazzarsi al terzo posto della classifica Costruttori davanti alla Ferrari.

formula-1-guida-mondiale-2015-piloti-007

Valtteri Bottas #77 (Williams): al pari di Ricciardo, il finlandese è stato una delle migliori sorprese del 2014. Un rendimento sempre in crescendo, esploso in un terzo posto finale grazie ai 186 punti conquistati. Nel corso della stagione, Bottas ha dimostrato di essere molto veloce e, nel caso la Williams riuscisse a impensierire prepotentemente la Mercedes, potrebbe essere il vero e proprio outsider del 2015.

formula-1-guida-mondiale-2015-piloti-008

Sebastian Vettel #5 (Ferrari): il tedesco è finalmente arrivato alla Ferrari, un matrimonio che prima o poi sarebbe andato a buon fine. Alla sua 11esima stagione in Formula 1, Vettel passa a Maranello, complice l’addio di Fernando Alonso e un 2014 sotto le aspettative spesso vissuto negli specchietti retrovisori del ben più giovane compagno di squadra, Ricciardo. Detentore di diversi record, tra cui quello di essere il più giovane pilota di Formula 1 ad aver vinto un campionato mondiale, sembra l’uomo giusto per la Ferrari in questo preciso istante: il tedesco ha raccolto buone impressioni dalla nuova SF15-T riportando a Maranello la giusta motivazione.

formula-1-guida-mondiale-2015-piloti-009

Kimi Raikkonen #7 (Ferrari): dopo un 2014 sotto le aspettative, il pilota finlandese ha la necessità di riprendersi qualche soddisfazione. Iceman, da quanto si è visto in pista, pare un pilota rigenerato, è stato addirittura più veloce di Vettel in questi quattro giorni, a dimostrazione che, nonostante l’amicizia col tedesco, non è disposto a lasciargli nemmeno le briciole quando si parla di asfalto. Un approccio di lavoro diverso da quello del quattro volte Campione del Mondo: se l’obiettivo di Vettel era quello di accumulare chilometri, Raikkonen ha preferito mettere subito in chiaro le carte. Il talento, le capacità non gli mancano, e se la sua SF15-T con il numero 07 sulla livrea si rivelerà una vettura competitiva, veloce, affidabile sicuramente potremmo vedere delle belle prestazioni.

formula-1-guida-mondiale-2015-piloti-010

Jenson Button #22 (McLaren-Honda): avrebbe dovuto far posto a Magnussen e passare al Mondiale Endurance e invece il Campione del Mondo 2009, correrà la sua 16esima stagione in Formula 1. Gli ultimi anni con la scuderia di Woking non sono stati molto esaltanti, pochi risultati, soprattutto il 2013 si è rivelata una stagione davvero deludente. Quest’anno vedremo se la nuova vettura riuscirà a riscattare le ambizioni del britannico.

formula-1-guida-mondiale-2015-piloti-011

Fernando Alonso #14 (McLaren-Honda): dopo cinque stagioni vissute a Maranello, lo spagnolo è tornato in McLaren, dove già corse nel 2007. Si è già detto, e forse anche troppo, su Alonso. Una delle poche certezze riguarda la sua uscita dalla Ferrari, arrivata nel momento giusto sia per lui che per la scuderia di Maranello. La scorsa stagione è stata in assoluto la peggiore dell’iberico da quando corre in Formula 1 con 161 punti, 0 vittorie e un misero sesto posto in classifica piloti. Dai tifosi e dagli addetti ai lavori è considerato il miglior pilota in circolazione, al pari di Hamilton, e arriva in McLaren pieno di motivazioni e voglia di rivalsa per andare a riscattare questi anni in cui non è riuscito a conquistare i risultati sperati ed ambiti.

formula-1-guida-mondiale-2015-piloti-012

Nico Hulkenberg #27 (Force India): dal suo approdo in Formula 1, la stagione 2014 si è rivelata la migliore, in assoluto. Il tedesco è stato uno dei protagonisti del mercato piloti, ma ha deciso di rimanere in Force India. Un pilota maturo e veloce che fa gola a non pochi top team: l’obiettivo di Hulkenberg è quello di migliorare il nono posto ottenuto nella classifica piloti.

F1 Testing Barcelona, Spain 19 - 22 February 2015

Sergio Perez #11 (Force India): 59 punti iridati e un decimo posto nella classifica piloti. Il messicano, ex McLaren, proprio nell’ultima giornata di test è riuscito a girare per ben 130 giri senza evidenti problemi. L’affidabilità della sua vettura e una ritrovata fiducia nelle sue capacità potrebbero rivelarsi la chiave per il suo miglioramento.

formula-1-guida-mondiale-2015-piloti-014

Max Verstappen #33 (Toro Rosso): la maggiore attrazione della stagione con i suoi appena 17 anni. La Red Bull ha puntato immensamente sull’olandese figlio d’arte, battendo sul tempo la Mercedes e offrendogli l’opportunità di scendere subito in pista in qualità di pilota titolare. Per tanti è un azzardo, per altri Verstappen è maturo al punto giusto. Solo la pista potrà dire se il team di Faenza è stato protagonista dell’ennesima scelta azzeccata oppure se rovinerà un talento cristallino.

formula-1-guida-mondiale-2015-piloti-015

Carlos Sainz JR #55 (Toro Rosso): esattamente come il suo compagno di squadra, anche lo spagnolo è figlio d’arte. Ex punta di diamante del Red Bul Junion Team, prima dell’arrivo di Verstappen, Carlos ha trionfato nella Formula Renault 3.5 Series ottenendo così la promozione in pista.

formula-1-guida-mondiale-2015-piloti-016

Felipe Nasr #12 (Sauber): un anno di apprendistato in Williams, come terzo pilota, e poi il passaggio alla Sauber in qualità di titolare. Il brasiliano ha scavalcato in graduatoria, anche grazie ai remunerativi sponsor personali, l’ex titolare del team svizzero, Adrian Sutil, e i tester, Van der Garde, Sirotkin e de Silvestro. Ok, una scelta economica che però potrebbe rivelarsi come una mossa vincente. Nasr non sarà al livello dei vari Hamilton, Alonso o Vettel, ma in occasione delle prove invernali ha mostrato doti di guida superiori, rispetto a quelle del compagno svedese.

Marcus Ericsson testdag 3 Barcelona 2015 02

Marcus Ericsson #9 (Sauber): dopo che la Caterham ha dovuto chiudere anticipatamente il suo Campionato, nel 2014, lo svedese si è svincolato con effetto immediato dall’ex team di Tony Fernandes, alla ricerca di una scuderia che possa offrirgli un sedile. La richiesta di soccorso è stata accolta dalla Sauber che ha deciso di dargli una possibilità. Ci riserverà delle sorprese?

TEST F1/2015

Romain Grosjean #8 (Lotus): dopo un 2014 estremamente deludente, concluso con appena 8 punti nella classifica piloti, il francese, supportato anche dal propulsore Mercedes, proverà a tornare il pilota visto nel 2013. Grosjean, in Lotus dal 2012, era stato definito da Mark Webber “il folle del primo giro” per i pericolosi incidenti che innescava subito dopo la partenza.

formula-1-guida-mondiale-2015-piloti-019

Pastor Maldonado #13 (Lotus): a punti solo nel Gran Premio degli Stati Uniti, ad Austin, il 2014 del venezuelano è stato contrassegnato da tanti ritiri e altrettanti incidenti. Quella appena trascorsa è stata sicuramente la sua peggior stagione in Formula 1, conclusa al 16esimo posto della classifica piloti.

formula-1-guida-mondiale-2015-piloti-020

Will Stevens (Manor F1): è stato il primo dei piloti titolari annunciati dalla Manor. 23 anni, nel 2014 ha corso in Formula Renault 3.5, svolgendo il ruolo di terzo pilota prima per la Caterham e poi per la Marussia. Il debutto in Formula 1 è datato 3 ottobre 2014, in occasione delle prime prove libere del tragico Gran Premio del Giappone.

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 32 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close