Formula 1Gran Premio Ungheria

GP Ungheria, Ferrari: venerdì interessante con incognita sabato

La scuderia italiana non ha mai nascosto di puntare alla vittoria all’Hungaroring

La F1-75 ha dominato le prime due sessioni di prove libere del GP Ungheria. La Ferrari è ancora la monoposto da battere

Nonostante quello appena trascorso sia solamente un venerdì qualunque, sia Carlos Sainz sia Charles Leclerc si sono mostrati subito a loro agio con la vettura sul tracciato dell’Hungaroring. Tanto da dare l’idea che i piloti della Ferrari possano essere in grado di tenere sotto controllo quelli della Red Bull.
La scuderia italiana non ha mai nascosto di puntare alla vittoria nel GP di Ungheria. Un risultato non impossibile per Leclerc, che potrebbe scrollarsi di dosso l’errore del Paul Ricard, che proverà tutte le carte del suo mazzo per tenere aperti i giochi mondiali.

Ferrari F1-75 adatta al tracciato magiaro

Carlos Sainz ha stampato il miglior tempo nella prima sessione di prove libere del GP Ungheria mentre nella seconda sessione è stato Charles Leclerc a stabilire il crono più veloce. Una conferma per la Ferrari che ha potuto vedere come le caratteristiche della F1-75 si sposino ottimamente col layout dell’Hungaroring.

Il Cavallino Rampante è riuscito a completare il programma previsto per le due sessioni di prove libere. Entrambi i piloti della Rossa hanno provato gli pneumatici Soft nella prima sessione e le Medium nella seconda, in previsione della gara di domenica. Ma tutto potrebbe cambiare domani, in occasione delle qualifiche dove è attesa una serie di temporali che dovrebbero portare pioggia battente sul tracciato magiaro.

Con condizioni meteo previste molto variabili questo fine settimana, oggi ci siamo concentrati soprattutto sulla messa a punto. Abbiamo anche effettuato qualche simulazione di gara dal momento che nelle prove libere di domani è probabile che sarà difficile raccogliere informazioni utili per la gara – ha sottolineato Charles Leclerc alla stampa – Come al solito la pista si è evoluta parecchio, anche se meno di quanto ci aspettassimo. In vista di domani sarà fondamentale riuscire a mettere le gomme nella ideale finestra di utilizzo“.

Le qualifiche bagnate aiuteranno la Rossa?

Sainz anche se non è riuscito a replicare il primo posto nel pomeriggio, non ha nascosto che quanto provato in questo venerdì abbia regalato alla Ferrari una visione chiara della situazione per il resto del weekend. C’è grande fiducia in previsione delle qualifiche del GP Ungheria, anche se queste dovessero essere bagnate.

È stato un venerdì interessante. Nelle prime libere ho sentito subito bene la vettura e sono riuscito rapidamente ad ottenere dei tempi niente male. Nella seconda sessione abbiamo provato alcuni cambi di setup per valutare quale direzione prendere in vista di gara e qualifiche – ha affermato il madrileño – Ho avuto sensazioni meno buone ma direi che siamo a posto sia in termini di bilanciamento che di passo.
Sembra che domani pioverà e quindi ci dovremo adattare alle condizioni di bagnato. Oggi per la squadra è stata una giornata positiva e siamo fiduciosi per il resto del weekend“.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.