2019Formula 1Gran Premio Singapore

GP Singapore, ordine d’arrivo: Vettel rompe il digiuno

La Ferrari trionfa a Singapore, la Mercedes delude e la Red Bull con Verstappen ottiene il gradino più basso del podio

Ci si chiedeva se Ferrari avrebbe potuto impensierire e insediare Mercedes e Red Bull, l’ordine d’arrivo e non solo, confermano che sono riusciti a andare oltre ogni aspettativa

Dopo gli aggiornamenti portati, le vittorie a Spa e Monza, la domanda ricorrente in questo weekend era se la Rossa di Maranello avrebbe riconfermato lo stato di forma, mostrato specialmente da Charles Leclerc, provando quanto meno a infastidire soprattutto Lewis Hamilton e Max Verstappen. La realtà ha superato ogni pronostico o aspettativa riposta, infatti l’ordine d’arrivo evidenzia una doppietta che fa sognare e che non capitava dal Gran Premio di Ungheria del 2017.

Sebastian Vettel torna a vincere con la Ferrari dopo ben 22 gare. Per il pilota tedesco si tratta del primo successo stagionale, ma della sua quinta vittoria in carriera a Singapore, in un circuito a lui congeniale, perché qui a Marina Bay aveva già vinto con la Red Bull nel 2011, 2012 e 2013, invece con il suo attuale team nel 2015. Il monegasco, partito dalla Pole position, deve accontentarsi della seconda posizione, dopo che la strategia del team ha portato il suo compagno di squadra davanti.

Mercedes fuori dal podio

Sul gradino più basso del podio troviamo la Red Bull di Max Verstappen. La Mercedes che era la favorita, perché il tracciato di Marina Bay avrebbe dovuto esaltare, quanto meno sulla carta le sue caratteristiche è stata la grande esclusa dal podio, piazzandosi nell’ordine d’arrivo in quarta e quinta posizione, rispettivamente con Lewis Hamilton e Valtteri Bottas. La delusione mostrata dal cinque volte Campione del Mondo nel post gara è stata tanta. La Safety Car ha fatto il suo ingresso in pista ben tre volte, mentre il giro veloce l’ha effettuato Kevin Magnussen con la Haas, seppur arrivando 17esimo, non ha ottenuto il punto addizionale.

Ecco di seguito l’ordine d’arrivo del Gran Premio di Singapore:

ordine d'arrivo GP Singapore 2019
Formula 1 Twitter

Topics
Pubblicità

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close