Ferrari MediaGran Premio Singapore

GP Singapore Formula 1 2014: per Alonso buona la prima

Singapore, 19 Settembre 2014 –  Ferrari molto competitiva su questo tracciato con Fernando Alonso ad inseguire la Mercedes. Entrambe le sessioni da 90 minuti, si sono svolte senza problemi per le due F14 T che hanno ottenuto risultati dignitosi. L’unico problema da segnalare è stato legato al surriscaldamento dei freni della vettura di Raikkonen nella prima sessione.

fernando_alonsoFernando Alonso: “Il venerdì di Singapore è sempre un po’ diverso dagli altri, le caratteristiche di questo tracciato lo rendono unico nel suo genere e guidare qui di notte ha sempre un grande fascino. Le sensazioni sono più o meno simili a quelle che normalmente registriamo nella prima giornata di prove, siamo stati abbastanza competitivi in entrambe le sessioni e il programma è stato completato senza problemi. Le mescole messe a disposizione per questa gara si sono comportate secondo le aspettative e tra le due è la Supersoft ad avere più aderenza. La limitazione delle comunicazioni radio non ha portato grandi cambiamenti al nostro lavoro, sotto questo punto di vista è stata una giornata standard e tutto si è svolto come d’abitudi”.

Kimi RaikkonenKimi Raikkonen: “Oggi nel complesso è stata una giornata positiva, anche se – come sempre – ci sono margini di miglioramento. Nel primo turno ci siamo dedicati allo studio di differenti soluzioni di assetto e con il primo treno di pneumatici Soft sono riuscito a fare un buon giro, poi purtroppo alcuni inconvenienti tecnici mi hanno impedito di sfruttare al meglio il secondo set. Alla fine della sessione ho avuto un problema di surriscaldamento dei freni, ma la squadra è riuscita a trovare una soluzione in fretta e a preparare la vettura per il secondo turno. Le modifiche apportate al set-up hanno migliorato il comportamento della vettura e con gli pneumatici Supersoft c’era una buona aderenza”.

Pat FryPat Fry: “l circuito di Marina Bay è sempre molto impegnativo, sia per i piloti che per i tecnici, qui – tra le altre cose – impegnati a far fronte a condizioni atmosferiche estremamente particolari. Quello appena concluso in pista non è stato un venerdì perfetto, abbiamo dovuto gestire alcune problematiche legate all’affidabilità, soprattutto sulla vettura di Kimi, anche se i riscontri hanno più o meno rispecchiato le aspettative. Questo tracciato mette a dura prova il raffreddamento delle varie componenti della vettura e – sul fronte delle prestazioni – la trazione in uscita di curva. Come normalmente accade sui circuiti cittadini, nell’arco del fine settimana l’aderenza migliorerà notevolmente e per questo motivo sarà importante capire il rendimento degli pneumatici. La differenza tra la mescola Soft e Supersoft è forse più grande del previsto, e sono certo che questo aspetto renderà molto interessanti sia le qualifiche che la gara. Anche se i tempi del venerdì contano poco e qui è sempre difficile inanellare una serie di giri puliti per via del traffico, il passo dei nostri piloti è incoraggiante. A Singapore è molto difficile superare e sarà importantissimo ottenere il massimo risultato in qualifica per agevolare il corso della gara”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio