Formula 1Gran Premio Russia

GP Russia, l’ordine d’arrivo della pazza gara di Sochi

Hamilton regola Norris azzeccando la scelta gomme all’arrivo della pioggia. A podio Verstappen e Sainz

L’ordine d’arrivo della gara di Sochi vede Hamilton precedere inaspettatamente il diretto rivale Verstappen, Ferrari sale sul podio con Sainz

Lewis Hamilton vince il GP di Russia festeggiando la vittoria numero 100 in carriera. Nell’ordine d’arrivo di Sochi troviamo clamorosamente Max Verstappen in seconda posizione, dopo esser scattato ultimo e Carlos Sainz, a conferma della buona prova nella qualifica di ieri.

Dopo quattro gare senza vittoria Lewis Hamilton torna sul gradino più alto del podio per il trionfo più importante, quello numero 100, il primo pilota nella storia a raggiungere questo traguardo. Max Verstappen guadagna 18 posizioni rispetto allo schieramento di partenza azzeccando la strategia all’arrivo della pioggia. L’olandese perde soli 7 punti dal rivale Hamilton ma cede per 2 punti la leadership di classifica.

Ai piedi del podio Daniel Ricciardo, vincitore della gara precedente di Monza. L’australiano è la miglior McLaren al traguardo dopo la sciagurata strategia scelta da Lando Norris, dominatore della corsa fino all’arrivo della pioggia. Dopo la sosta ritardata il giovane britannico ha chiuso al settimo posto. McLaren che, nonostante il podio di Carlos Sainz, guadagna 4 punti sulla Ferrari, diretta concorrente per la terza posizione costruttori.

LA PIOGGIA SALVA LA GARA DI BOTTAS

In quinta posizione uno spento Valtteri Bottas, capace di rimontare solo grazie all’azzeccato timing con le gomme intermedie. Segue l’Alpine di Fernando Alonso, in lotta per il podio prima dell’arrivo dell’acqua. A punti anche Kimi Raikkonen, che ottiene il miglior risultato dell’anno per Alfa Romeo, seguono Sergio Perez e George Russell. Williams che va a punti per la quarta volta nelle ultime cinque gare, confermando il filotto positivo del team.

Fuori dai 10 le Aston Martin di Lance Stroll e Sebastian Vettel, venuti anche a contatto nelle convulse fasi finali della corsa. Tredicesimo Pierre Gasly, davanti a Esteban Ocon e Charles Leclerc, sprofondato in classifica dopo esser stato l’ultimo a montare le intermedie. Sedicesimo Antonio Giovinazzi davanti a Yuki Tsunoda e Nikita Mazepin. Nicholas Latifi e Mick Schumacher non hanno concluso la gara.

L’ORDINE D’ARRIVO DEL GP DI RUSSIA

1. Hamilton
2. Verstappen
3. Sainz
4. Ricciardo
5. Bottas
6. Alonso
7. Norris
8. Raikkonen
9. Perez
10. Russell
11. Stroll
12. Vettel
13. Gasly
14. Ocon
15. Leclerc
16. Giovinazzi
17. Yuki Tsunoda
18. Nikita Mazepin
OUT Nicholas Latifi
OUT Mick Schumacher

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.