GP Germania 2014: Nico Rosberg in pole senza FRIC, dove sono finite le Ferrari?

Dopo il matrimonio, il rinnovo con la Mercedes e la vittoria della Germania ai mondiali di calcio, Nico Rosberg continua a levarsi soddisfazioni in pista. Il pilota della Mercedes ha ottenuto ad Hockenheim la quinta pole stagionale, l’ottava della carriera, confermando la superiorità tecnica della casa di Stoccarda anche senza il dispositivo del FRIC. Il tedesco è stato l’unico pilota che ha infranto il muro dell’1’17” assieme a Valtteri Bottas con la Williams, secondo, fermo a soli due decimi dalla W05. Terzo posto per Felipe Massa che ha confermato la crescita prestazionale della monoposto di Grove mentre col quarto tempo troviamo la McLaren di Kevin Magnussen. Quinta e sesta posizione per le Red Bull di Daniel Ricciardo e Sebastian Vettel, con l’australiano che ancora una volta riesce a stare davanti al ben più blasonato compagno di box.

L’unico pilota che poteva impensierire Nico Rosberg provando a strappargli la pole position era Lewis Hamilton che però è uscito subito di scena in Q1. Il britannico, è andato a sbattere violentemente contro le protezioni all’esterno della Sachs quando il cronometro segnava sette minuti alla fine della sessione. Secondo le prime indiscrezioni non è stato un errore del pilota, ma un problema all’impianto dei freni causato dal cedimento di un disco.

Non si rialza la Ferrari. Se l’anno scorso i piloti della Rossa erano abbonati alla quinta posizione, quest’anno la fila è un ulteriore indietro. Anche in Germania Fernando Alonso si deve accontentare della settima posizione con Kimi Raikkonen, dodicesimo, che non ha superato la Q2. Ottavo posto per la Toro Rosso del giovanissimo Daniil Kvyat che ha stampato un tempo di appena tre decimi più alto di quello di Alonso, mentre chiudono la top ten le Force India di Nico Hülkenberg, nono, e Sergio Perez, decimo.

Se Hamilton prenderà il via dalla pit lane, Esteban Gutierrez, 17esimo con la Sauber, dovrà arretrare di tre posizioni sullo schieramento di partenza per aver causato l’incidente con Maldonado in occasione dello scorso GP di Gran Bretagna.

GP Germania 2014: qualifiche

 1. Nico Rosberg          Mercedes             1m16.540s            
 2. Valtteri Bottas       Williams-Mercedes    1m16.759s  +0.219s   
 3. Felipe Massa          Williams-Mercedes    1m17.078s  +0.538s   
 4. Kevin Magnussen       McLaren-Mercedes     1m17.214s  +0.674s   
 5. Daniel Ricciardo      Red Bull-Renault     1m17.273s  +0.733s   
 6. Sebastian Vettel      Red Bull-Renault     1m17.577s  +1.037s   
 7. Fernando Alonso       Ferrari              1m17.649s  +1.109s   
 8. Daniil Kvyat          Toro Rosso-Renault   1m17.965s  +1.425s   
 9. Nico Hulkenberg       Force India-Mercedes 1m18.014s  +1.474s   
10. Sergio Perez          Force India-Mercedes 1m18.035s  +1.495s   

11. Jenson Button         McLaren-Mercedes     1m18.193s  +1.084s
12. Kimi Raikkonen        Ferrari              1m18.273s  +1.164s
13. Jean-Eric Vergne      Toro Rosso-Renault   1m18.285s  +1.176s
14. Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1m18.787s +1.678s *penalizzato di 3 posizioni
15. Romain Grosjean       Lotus-Renault        1m18.983s  +1.874s
16. Lewis Hamilton        Mercedes             no time

17. Adrian Sutil          Sauber-Ferrari       1m19.142s  +1.511s
18. Jules Bianchi         Marussia-Ferrari     1m19.676s  +2.045s
19. Pastor Maldonado      Lotus-Renault        1m20.195s  +2.564s
20. Kamui Kobayashi       Caterham-Renault     1m20.408s  +2.777s
21. Max Chilton           Marussia-Ferrari     1m20.489s  +2.858s
22. Marcus Ericsson       Caterham-Renault     -

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.