2019Dichiarazioni dei PilotiFormula 1Gran Premio Belgio

Gp Belgio 2019, Mercedes dietro alle Ferrari nelle simulazioni di qualifica

Il venerdi di Spa ci ha regalato una Ferrari brillante ed una Mercedes costretta ad inseguire

Topics

Mercedes inferiori alle Ferrari dopo le prime prove libere

E’ stato un venerdi molto intenso quello a cui abbiamo assistito oggi a Spa. Tanto il lavoro da fare dopo il ritorno dalle vacanze, in modo particolare in casa Mercedes, dove ha debuttato la terza power unit. Nonostante un motore più fresco Hamilton e Bottas non sono stati in grado di arginare la superiorità che la Ferrari ha messo in mostra nelle prime sessioni di libere. Nelle FP2 le frecce d’argento non sono andate oltre il terzo e il quarto posto, mostrandosi, però, superiori nelle simulazioni di passo gara

Lewis Hamilton, vittima anche di un inconveniente tecnico, è convinto che sarà dure battere le Rosse a Spa

“Non ho avuto un grande inizio di FP1, quando ho avvertito un problema con il pedale dell’acceleratore; ho perso potenza e giravo al minimo. Con un paio di switch sul volante sono riuscito ad ovviare e a tornare al box ma, una volta ripresa la pista, abbiamo avuto un altro problema. È stato un bel casino, ma verso la fine della sessione siamo riusciti a completare qualche giro. Per le FP2 abbiamo apportato delle modifiche e la monoposto è migliorata molto, anche se c’è ancora del lavoro da fare. Le Ferrari sono fortissime nel T1, mentre nel T2 riusciamo a recuperare del terreno; nel T3 siamo praticamente alla pari. Loro sono stati forti sul dritto per tutto l’anno, e sapevamo che questa pista poteva adattarsi molto bene alla loro monoposto. Se non riusciamo con il passo gara, dovremo trovare qualche altro modo per mettergli pressione qui a Spa“.

Fiducioso Valtteri Bottas, che si aspetta una notte di lavoro per cercare di estrarre il massimo dalla macchina

 

“È bello esser tornati in macchina, soprattutto su una pista come Spa; oggi mi sono divertito molto. Abbiamo completato il programma di lavoro previsto, migliorando passo passo nel corso della giornata. Praticamente il solito venerdì. Eravamo ben consapevoli che qui Ferrari e Red Bull sarebbero state molto competitive, ma oggi la Ferrari è stata velocissima, soprattutto sul dritto. Stanotte faremo uno sforzo extra per estrarre tutta la prestazione possibile dalla monoposto. Per poter combattere con loro dovremo migliorare tanto; ma ripeto, già tra FP1 ed FP2 abbiamo compiuto un bel passo in avanti”.

Topics
Pubblicità

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, ho 17 anni e frequento il quinto liceo scientifico di Campobasso. Sono cresciuto con una grande passione per i motori, che è sfociata in un amore viscerale per la massima competizione motoristica, la Formula 1. A farmene innamorare un certo Fernando Alonso, pilota che tifo dal 2013!

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button