Press Area

GP Austria 2014-qualifiche, Alonso: «Sessione atipica con sensazioni contrastanti»

1′ 09”285, questo il crono segnato da Fernando Alonso, che domani scatterà dalla quarta piazza. Sebbene sia il secondo piazzamento stagionale in seconda fila, Fernando Alonso coglie l’occasione per non creare false illusioni e ricordare alquanto amareggiato che alle proprie spalle si trova Hamilton che, nonostante gli errori commessi in qualifica, ha un passo gara di gran lunga superiore. Tuttavia è fiero del lavoro svolto sul circuito di Spielberg, dove ogni errore può essere penalizzante, e per lui la Q3 è stata fortunatamente senza gravi errori. Fernando Alonso conferma il miglioramento rispetto al Canada, ma avverte che in questa gara potrà attaccare ma sarà costretto a difendersi e contare sulla strategia.

Queste le parole dell’asturiano in seguito alla qualifica: «Le sensazioni alla fine di questa qualifica sono contrastanti, perché se da un lato il risultato ottenuto oggi è il migliore dall’ inizio della stagione, è anche vero che la sessione è stata particolarmente atipica e con ogni probabilità la classifica finale non riflette quelli che sono i reali valori in campo. In Q2 l’errore commesso all’ultima curva mi ha costretto ad una seconda uscita, e in Q3 sono andato lungo alla terza curva, ma essere arrivato quarto compensa la delusione per non essere stato perfetto e deve renderci fieri del lavoro fatto finora, perché le novità che abbiamo iniziato a introdurre già in Canada sembrano dire che siamo sulla strada giusta. Con alcune vetture più veloci della nostra alle spalle ci attende una gara difficile, in cui difendersi sarà importante tanto quanto attaccare. Ora cercheremo di capire come gestire questo vantaggio il più a lungo possibile con la strategia. »

Beatrice Zamuner

Mi chiamo Beatrice, ho 20 anni e faccio parte di F1World da 4 anni. Ho frequentato il Liceo Classico Franchetti a Mestre e ora studio lingue a Ca Foscari. Da un anno scrivo anche in inglese e attualmente scrivo e realizzo video per MotorLAT. L’interesse per la F1 è nato dalle vittorie di un giovane ma carismatico Fernando Alonso. Da grande vorrei diventare giornalista sportiva, perché ritengo che unire passione e professione sia la cosa migliore che un individuo possa attuare in tutta la propria vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio