2018

Formula 1 | Sirotkin impensierito da Kubica: “Non sottovaluto questa situazione”

Il pilota russo dichiara di essere impensierito da Kubica, poiché è consapevole che il pilota polacco voglia ritornare a correre come pilota ufficiale, non solo come terzo pilota.

Topics

Il team Williams non ha iniziato alla grande la stagione 2018. In qualifica Sirotkin non aveva passato il primo taglio, invece Stroll aveva concluso la qualifica in quattordicesima posizione. Anche in gara non è andata meglio, infatti il russo non è riuscito a concludere, mentre il canadese ha terminato penultimo, in quattordicesima posizione.

Il clima in casa Williams si può così dedurre che non sia dei migliori. A peggiorare la situazione si presenta un’indiscrezione, nella quale si afferma che Kubica (terzo pilota Williams) stia modificando la monoposto del 2018 più simile alla sua guida, a discapito dei due piloti titolari.

formula-uno-sirotkin-kubica

Lo stesso Sirotkin, a seguito di tali illazioni, ha rimandato tutto al mittente, dichiarando che questo scenario sarebbe impensabile. Robert Kubica è terzo pilota nel team Williams e ha il compito di lavorare al simulatore in fabbrica. Inoltre il pilota polacco svolgerà diverse FP1 durante la stagione, per aiutare entrambi i piloti titolari.

Secondo Jacques Villeneuve, il polacco potrebbe deliberatamente cercare di rendere vani gli sforzi di Sirotkin e Stroll. Come? Rendendo la monoposto più difficile da guidare per i due giovani.

Il ventiduenne russo, però, non accetta questa teoria: “Il suo sogno (di Kubica ndr.) è quello di correre in auto, non di essere il terzo pilota. Quindi non sottovaluto questa situazione. Nella sua situazione farei esattamente lo stesso” ha dichiarato il russo.

Anche se Sirotkin accogliesse tale ipotesi, l’idea sarebbe molto ambiziosa visto i controlli che vengono fatti dagli ingegneri.

formula-uno-sirotkin-kubica

Tecnicamente è possibile ha dichiarato “Ma conosco Robert e lui è un bravo ragazzo, non lo farebbe”

“Inoltre nel nostro lavoro si sta cercando di migliorare l’auto. Quindi, anche se Robert volesse farlo, penso che fisicamente non ci riuscirebbe”

“Il team penserà dieci volte se modificare un qualcosa sull’auto, se ne avesse bisogno o meno, per dare un miglioramento delle prestazioni.” Sirotkin ha aggiunto.

Sirotkin è ben consapevole che durante la stagione, a seconda dei risultati che dovesse ottenere, ci sarebbe subito un confronto con Kubica. Dovrà essere il russo stesso ad eliminare tali perplessità attraverso i risultati.

Topics
Continua la lettura

Nicoletta Floris

Studentessa di economia appassionata al mondo del motorsport (specialmente Formula 1 e MotoGP). Blogger della pagina Instagram laragazzadelmotorsport.

Aspetta! C'è dell'altro!