Gran Premio Austria

Formula 1 | Gp Austria, FP2: Nico Rosberg nuovamente al comando!

Il pilota tedesco della Mercedes, Nico Rosberg è nuovamente al comando in questa seconda sessione di prove libere del Gran Premio d’Austria. Come previsto è arrivata la pioggia che ha tenuto i piloti fermi ai box per una buona parte della sessione. La pioggia potrebbe arrivare anche domani durante le qualifiche, perciò i piloti dovevano decidere se provare qualche giro con la pioggia in corso o se aspettare che smetteva per poi scendere in pista, naturalmente con il circuito bagnato.

Prima che il circuito si bagnasse, i piloti hanno effettuato qualche giro ed appena ha smesso di piovere sono ritornati in pista, effettuando naturalmente tempi alti. Man mano che la pista si è asciugata, i tempi si sono abbassati notevolmente, anche se a 23 minuti dalla fine della sessione, nessuno aveva ancora montato le gomme slick e si era ben lontani dai tempi effettuati all’inizio di questa seconda sessione di prove libere. Era quasi impossibile migliorarsi dopo la pioggia e quando i piloti hanno montato la mescola slick, il circuito era ormai quasi asciutto, perciò non si sono registrati tempi notevoli.

Nico Rosberg ha effettuato 25 giri ed il miglior tempo di 1:07.967, che aveva effettuato con la mescola supersoft, prima che il forte temporale si abbattesse sul tracciato. Il compagno di squadra Lewis Hamilton, nonostante la pista scivolosa, con la mescola ultrasoft nel finale è riuscito ad ottenere la seconda posizione. Il pilota inglese ha effettuato 18 giri ed è distante dal tedesco di soli 19 millesimi. In terza posizione troviamo il pilota della Force India, Nico Hulkenberg che è distante dalla vetta di circa 6 decimi ed ha effettuato 27 giri.

In quarta ed in ottava posizione troviamo le Ferrari di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, distanti dalla vetta rispettivamente di circa 6 e 8 decimi. Per entrambi vi sono state uscite di pista, fortunatamente senza conseguenze gravi. Nei minuti finali Sebastian Vettel è stato protagonista di un testacoda alla staccata della curva 2 ed è rimasto insabbiato fino al termine della sessione. Il pilota tedesco ha effettuato 25 giri e sembra che abbia lavorato in ottica gara, a causa della penalità che dovrà scontare per la sostituzione del cambio. Kimi Raikkonen invece ha effettuato 22 giri e sembra che abbia lavorato in ottica qualifica.

In quinta e settima posizione troviamo le due Red Bull di Daniel Ricciardo e Max Verstappen, distanti dalla vetta rispettivamente di quasi 7 e 8 decimi. L’australiano ha effettuato 29 giri mentre il belga 19. Tra le due Red Bull vi è la Toro Rosso di Carlos Sainz, che ha effettuato 31 giri. In nona posizione troviamo la Williams di Valtteri Bottas, che è distante dalla vetta di quasi un secondo ed ha effettuato 23 giri. Chiude la top ten la McLaren di Jenson Button che è distante dalla vetta di un secondo ed ha effettuato 29 giri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button