2018Formula 1

Formula 1 | Zak Brown: “Ci aspettiamo l’arrivo di più sponsor dal 2021”

Secondo Brown, i piani di Liberty Media per il 2021 potrebbero rivelarsi efficaci per attirare più sponsor verso la Formula 1

Topics

Non è un periodo facile quello attuale per la Formula 1, in termini di sponsor, e non lo è nemmeno per la McLaren. La carrozzeria delle macchine di Woking, da anni, è quasi priva di sponsor, dopo la dipartita di marchi importanti come Tag Heuer (che ha preferito unirsi alla Red Bull) e Johnnie Walker. Nel 2018 Santander ha lasciato la Ferrari, mentre marchi come Hugo Boss, fino a un anno fa presenza costante in Mercedes, hanno preferito puntare sulla Formula E.

Quando cambierà questa sfortunata tendenza? Secondo Zak Brown non prima del 2021, anno in cui è prevista l’introduzione di nuove regole. In Bahrain, Liberty Media aveva presentato la sua visione della Formula 1 per il prossimo decennio, compresi i regolamenti per i propulsori. Aspetti su cui bisogna ancora discutere: ad esempio, Zak Brown spinge per l’introduzione del budget cap.

“Chase Carey ci ha confermato che implementerà tutto ciò di cui abbiamo discusso in Bahrain – ha commentato Brown – per la gestione di questo sport. Abbiamo discusso di aspetti importanti legati ai costi che dobbiamo sostenere noi team. Da allora, Liberty Media ha continuato ad affinare le regole che intende implementare dal 2021. Ma sono fiducioso, perché Chase è intenzionato a mantenere fede a ciò che ha detto”.

“Credo che sia questo il motivo per cui Liberty Media si è impadronita della Formula 1: vogliono renderla più accessibile ai fan dal 2021, e quindi anche più accessibile agli sponsor. Hanno in mente un piano efficace, perché avere più fan significa attrarre più sponsor e alzare gli ascolti in TV.

Un po’ di preoccupazione è stata sollevata invece da Gunther Steiner circa l’aspetto tecnico. Il team principal della Haas vuole conoscere le intenzioni di Liberty Media sul regolamento tecnico targato 2021 al più presto, dal momento che ora non c’è nulla di definito.

“Si è parlato tanto, ma non c’è nulla di concreto sul tavolo – ha detto Steiner – In gennaio devono dirci qualcosa di più preciso sul fronte tecnico in ottica 2021. Non possiamo preparare il 2021 mettendoci a lavorare l’anno prima. Pare che il regolamento cambierà in modo esponenziale, dunque dobbiamo prepararci già adesso a una rivoluzione così importante. Anche se vogliono inserire un limite ai costi prestabilito, devono comunicarcelo il prima possibile, così abbiamo più tempo per pianificare, evitando di assumere decisioni sbagliate”.

Topics
Pubblicità

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Altri articoli interessanti

Back to top button