Formula 1

Formula 1 | Secondo Helmut Marko, Daniel Ricciardo si è fatto persuadere dalla Renault la scorsa estate

La scorsa estate Daniel Ricciardo si è fatto persuadere dalle Renault, spiazzando la Red Bull, secondo Helmut Marko

Secondo il numero uno della Red Bull, Helmut Marko, l’attuale pilota della Renault Daniel Ricciardo, si è fatto persuadere dal team francese durante la scorsa estate, spiazzando il suo vecchio team e facendolo rimanere di stucco nel momento in cui gli ha esposto la sua decisione. Infatti, nella serie TV di Netflix dedicata alla stagione 2018 di Formula 1, “Drive to Survive“, si è potuto notare che il pilota australiano fin dall’inizio della stagione avrebbe affrontato una scelta difficile riguardo al suo futuro.

Tuttavia, Helmut Marko ha affermato al produttore della serie che si aspettava una trama molto diversa rispetto a quella che si è sviluppata effettivamente: “La storia doveva essere diversa, in estata doveva decidere [Daniel Ricciardo] se andare in Ferrari o in Mercedes o se rimanere in Red Bull, ma tutto si è sviluppato in maniera diversa rispetto a quello che avevamo immaginato”.

Dopo la vittoria nel Gran Premio di Monaco, Daniel Ricciardo era convinto di avere molte possibilità di diventare un pilota Mercedes, dopo aver scommesso 1000euro con Helmut Marko che il finlandese Valtteri Bottas, avrebbe lasciato il team tedesco al termine della stagione. Tutto ciò non è accaduto, ma nel frattempo all’inizio dell’estate si sono svolti diversi incontri tra la Red Bull e Helmut Marko che credeva che Daniel Ricciardo sarebbe rimasto a Milton Keynes.

Durante questi incontri, Helmut Marko ha spiegato: “Per me, sembrava che tutto andasse bene, abbiamo migliorato l’offerta e discusso di tutto ciò che pensava andasse migliorato, inclusi gli sponsor personali che aveva dall’Australia, ma quella è stata una conversazione relativamente lunga”. Continuando poi, si è svolto anche un incontro con Mateschitz, il proprietario della Red Bull, che gli ha riferito: “Ho avuto un incontro con Mateschitz durante il weekend, dove ha anche più o meno suggerito che [Ricciardo] si sarebbe adattato e rimasto”.

Dopo i vari incontri però, continua il numero uno del team di Milton Keynes: “Non c’è mai stata una firma, il contratto era tutto finto, ma continuava a inventare [Daniel Ricciardo] noccioline, dettagli, trovava sempre qualcosa. Dopo il test in Ungheria, avevo già intuito che non sarebbe rimasto”. Ma Helmut Marko non si è detto sorpreso della firma sul contratto della Renault, questo perchè: “La Renault è brava in questo, gli hanno mostrato le carte più e più volte, mostrandogli come il motore sarebbe stato l’anno successivo, e ci avrà creduto”.

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 24 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi passare ad occuparmi interamente di motorsport. In seguito ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Accreditato dalla Federazione Internazionale dell'Automobilismo (FIA) potrete vedermi qualche volta in giro nel paddock. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio