Gran Premio Monaco

Formula 1, Sebastian Vettel critico nei confronti dei grid boys

formula-1-sebastian-vettel-critica-i-grid-boys

Le chiamano pit girls, grid girls. Sono una delle figure chiave negli sport a motore, fanno parte dell’intrattenimento. Sono le ragazze che, ormai da tradizione, tengono i numeri o gli ombrelli ai piloti. Eppure, anche la Formula 1 ha deciso che sia arrivato il momento di fare un passo in avanti, magari con un occhio alla parità dei sessi, tanto che in occasione del Gran Premio di Monaco, hanno fatto il loro debutto sulla griglia di partenza i grid boys, ragazzi, e non le tradizionali ombrelline, che hanno accompagnato i piloti sul rettilineo di partenza.

Non è la prima volta assoluta per la Formula 1. Era già successo in occasione di alcune edizioni del Gran Premio di Europa che ha preso il via sul Valencia Street Circuit, anche se in quell’occasione era presente un numero equo di accompagnatori di sesso maschile e femminile. Eppure, questa novità non ha attirato la benevolenza di Sebastian Vettel che in conferenza stampa non ha nascosto tutto il suo disappunto: «Parlerò con Bernie a questo proposito», ha sostenuto al Kölner Express il quattro volte Campione del Mondo di Formula 1. In base alle ultime indiscrezioni, la decisione di affidarsi ai ragazzi, è stata presa dai promotori del Gran Premio di Monaco. Una scelta politically correct, giunta proprio pochi mesi dopo la decisione del Mondiale Endurance che ha annunciato di voler rimuovere il protocollo delle ragazze in griglia a partire dal 2015, una mossa che interesserà anche la prestigiosa 24 Ore di Le Mans.

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.