2019Dichiarazioni dei PilotiFormula 1Gran Premio Canada

Formula 1 | Rosberg: “Sebastian Vettel si è meritato la penalità”

Rosberg ha sottolineato i limiti di Sebastian Vettel nel corpo a corpo. Il ferrarista, messo sotto pressione da Hamilton, commette errori

Topics

A differenza di tutti colleghi e addetti ai lavori che hanno difeso Sebastian Vettel e la Ferrari, quella di Nico Rosberg è l’unica voce fuori dal coro. L’ex della Mercedes è stato uno dei pochi che ha rimarcato come la penalità inflitta al pilota della Ferrari sia stata corretta.

Secondo Rosberg in Canada sarebbero tornati a galla gli enormi limiti di Sebastian Vettel nel corpo a corpo. Il ferrarista, messo sotto pressione da Hamilton, ha commesso un piccolo errore che però ha pesato come un macigno sul risultato finale. Una sbavatura, arrivata anche in occasioni precedenti: “È sempre la solita storia. Quando si fa viva la sfida tra Hamilton e Vettel, quando la pressione sale, Seb è un pilota che fa errori di questo genere – ha raccontato l’ex pilota tedesco attraverso il suo canale di YouTube – Questo accade perché non è capace di gestire la pressione. Quando esce e poi ritorna in pista afferma via radio di aver avuto le gomme sporche, di non avere controllo della macchina e di non essere riuscito a vedere dove fosse Hamilton. Ma in questo senso le regole sono chiare: devi rientrare in sicurezza. Per me Sebastian Vettel avrebbe dovuto lasciare più spazio a Hamilton, specialmente nell’ultima fase, quando Lewis ha iniziato a frenare. Ma non l’ha fatto ed è stata giudicata come una situazione pericolosa“.

In un certo senso Rosberg ha voluto mettersi nei panni del suo ex compagno di squadra: “Ho guardato il replay parecchie volte e posso dire che Lewis sarebbe finito a muro se non avesse frenato. Hanno deciso di infliggere a Sebastian Vettel cinque secondi di penalità perché lui ha effettuato un rientro in pista pericoloso. Si è meritato la penalità. Questa è la regola“.

Eppure questo argomento, che farà dibattere per mesi addetti ai lavori e appassionati è stato motivo di scontro anche in casa Rosberg: “Sono completamente d’accordo sul fatto che questa tipologia di penalità facciano schifo ma mettiamoci nei panni di Hamilton. Se Lewis non avesse frenato sarebbe finito a muro o avrebbe toccato Vettel. I tifosi vogliono vedere belle gare e questa è stata una grande corsa“, ha concluso.

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 30 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono una dog-sitter. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso, cosa che mi ha creato non pochi grattacapi. Sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle.

Altri articoli interessanti

Back to top button