Dichiarazioni

Formula 1 | Ricciardo: “Verstappen? Un nerd delle corse”

L'australiano è rimasto colpito dalle incredibili capacità mostrate dal suo compagno di squadra ed è convinto che l'arrivo di Verstappen alla Red Bull abbia risvegliato il suo spirito competitivo

Le performance del rookie hanno lasciato molti a bocca aperta, compreso il pilota Red Bull Dani Ricciardo che non avrebbe mai immaginato un tale approccio alle corse da un 18enne.

Non è carino essere battuti da qualcuno più giovane di te” ha esordito, scherzando, l’australiano ai microfoni di Autosport.”.

“Lui [Verstappen] è giovanissimo ma in termini di gara sembra avere molto esperienza. Da quello che ho capito– ha continuato Ricciardo- le corse hanno occupato gran parte della sua vita e, benché abbia ancora molto da imparare, le sue competenze sono già ottime.”.

Anche nel modo in cui partecipa ai briefing con gli ingegneri e parla dei dettagli della monoposto… io non so neanche cosa siano. Credo che possa essere definito come un nerd delle corse.” ha commentato il pilota Red Bull.

Sul fatto che la velocità scorra nelle vene del giovane belga-olandese non vi sono dubbi: Max infatti, ha ereditato il gene delle corse non solo da papà Jos ma anche dalla mamma Sophie ex pilota di kart.

Dal suo approdo alla Red Bull dopo il passaggio di Kvyat alla Toro Rosso, Verstappen ha collezionato ben 102 punti rispetto ai 97 del compagno di squadra. Ricciardo però, mantiene la leadership in qualifica: dove negli ultimi 8 GP è riuscito a piazzarsi 7 volte davanti al compagno di squadra. Stando proprio alle parole dell’australiano, le performance del ragazzino prodigio hanno contribuito a spronarlo a dare il massimo, innalzando il livello delle prestazioni all’interno del team.

Con Dani [Kvyat] ho sempre pensato di poter essere al top facendo del mio meglio, ma dopo è arrivato Max.- ha spiegato Ricciardo Con lui è una lotta dura perché credo sempre di dare tutto me stesso e di essere al limite, ma il corpo umano è interessante quindi c’è sempre qualcosa in più che puoi dare.

“Sento di aver guidato bene sin dall’inizio di questa stagione, di certo da quando c’é Max in squadra ci siamo entrambi spinti al limite.” ha concluso Ricciardo.

Anna Polimeni

Mi chiamo Anna, ho 19 anni e vengo da Torino. La F1? la mia passione, il mio mito? Ayrton Senna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button