2018

Formula 1 | Più rosso e spazio ad un tocco di grigio, prende colore la nuova Ferrari

Dobbiamo aspettare solo altri tre giorni per scoprire la nuova livrea e le nuove forme della Ferrari 2018, intanto cominciano a circolare le prime indiscrezioni

Come è ormai consuetudine in questo periodo dell’anno c’è grande attesa per la presentazione della Ferrari che il 22 febbraio si svelerà al mondo quasi in contemporanea con i grandi rivali della stagione 2017 e probabilmente anche di questo 2018 della Mercedes.

Grazie alle indiscrezioni lanciate da Giorgio Terruzzi sul Corriere della Sera, così come fatto da Ducati, anche la Rossa di Maranello dovrebbe presentare alcune piccole parti della livrea di color grigio per far spazio al nuovo main sponsor Philips Morris, intento a lanciare una nuova linea di sigarette elettroniche denominata IQOS, che non producono fumo in quanto il tabacco non viene bruciato ma solo scaldato.

La scalata del marchio di sigarette è dovuta all’addio dell’ormai storico sponsor Santander, marchio che ha deciso di abbandonare la Formula 1 per dedicarsi alle sponsorizzazioni nel mondo del calcio, più precisamente alla Champions League.

Oltre all’introduzione del grigio dalla livrea della Ferrari dovrebbe scomparire del tutto il bianco mentre il colore rosso assumere una tonalità più scura, vicina alla gradazione del passato. La vettura risulterà così quasi total-red, insomma quest’anno la Rossa sarà più rossa del solito, accostabile alla Ferrari del 1969.

Novità dovrebbero riguardare anche il passo della vettura: lo scorso anno i tecnici di Maranello avevano optato per un passo più corto a favorire la prestazione sui circuiti più lenti e tortuosi grazie ad una monoposto maggiormente agile.

La Ferrari 2018, della quale il progetto è per ora denominato 669, dovrebbe avere il passo più vicino a Mercedes se pur leggermente inferiore, in modo da aumentare il downforce nelle curve veloci ed acquisire competitività su tracciati maggiormente ostici la stagione passata, ne dà esempio Silverstone. Ora basterà attendere il 22 febbraio per scoprire se queste indiscrezioni verranno confermate dai fatti.

Continua la lettura

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Aspetta! C'è dell'altro!