2018Formula 1Pirelli

Formula 1 | Pirelli è pronta ad affrontare una nuova sfida!

Nel caso in cui in Formula 1 decidano di tornare ad avere più fornitori di pneumatici, Pirelli sarebbe pronta a combattere per continuare ad avere il suo posto. Mario Isola spiega i pro ed i contro di questa scelta

Topics

Se la Formula 1 decidesse di far competere tra loro più fornitori di pneumatici, Pirelli sarebbe pronta a combattere, ha così affermato Mario Isola. La società italiana è stata il fornitore esclusivo di tale sport dal 2011, ma cinque anni prima, la Michelin e la Bridgestone si sono scontrate l’una contro l’altra durante l’ultima stagione di Formula 1 della concorrenza aperta tra i produttori di pneumatici. Mario Isola, il racing manager della Pirelli crede che la rivalità tra i produttori di pneumatici introdurrebbe nuove sfide, specialmente per quel che riguarda le prestazioni, che diventerebbero l’obiettivo principale dei fornitori.

“Se decidono di tornare a questa situazione come abbiamo detto in passato, siamo pronti ad affrontare anche questa nuova sfida. È una nuova sfida perché se sei un unico fornitore hai degli obiettivi differenti. Fornendo gli stessi pneumatici a tutti si può avere uno pneumatico con un alto grado di degrado, ma se si è in concorrenza con un altro fornitore di pneumatici, l’obiettivo primario è solo la prestazione, così come per i team” ha così dichiarato Mario Isola.

L’italiano avverte tuttavia che i costi di approvvigionamento probabilmente aumenterebbero in caso di vari fornitori di pneumatici, e quindi questo contrasterebbe con l’obiettivo della Formula 1 di limitare i costi della competizione per le squadre. “Avere nuovamente più fornitori di pneumatici comporterebbe una sorta di stravolgimento e cambierebbe tutto. Ad esempio in passato era necessario effettuare sessioni di test aggiuntive e ovviamente ciò significa avere costi aggiuntivi. Perciò se vogliono ridurre i costi, probabilmente questa non è la direzione giusta”.

Topics
Continua la lettura

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Aspetta! C'è dell'altro!