2018

Formula 1 | Monoposto 2019: performance favorite rispetto ai sorpassi

Secondo Gunther Steiner, boss del team Haas, le modifiche previste per le vetture del 2019 sarebbero indirizzate più verso il miglioramento delle performance e non verso quello dei sorpassi

Topics

Il Mondiale 2018 non ha ancora raggiunto un punto di svolta, ma in casa Haas già si pensa allo sviluppo delle monoposto per il prossimo anno.

A parlarne, come riporta Motorsport.com, è lo stesso boss della scuderia Gunther Steiner, che ha accennato a delle modifiche soprattutto in ambito aerodinamico: si tratterebbe di miglioramenti che renderebbero le cose più facili ai piloti in scia a un’altra vettura.

Tuttavia, pur apprezzando il lavoro fatto in vista della prossima stagione, Steiner ritiene che sia comunque troppo presto per parlare di modifiche definitive, dato che i risultati in pista potrebbero essere completamente diversi da quelli studiati fino a questo momento.

“Le persone che si occupano dell’aerodinamica fanno uno studio in una settimana e dicono “le cose stanno così”. Poi studiano altri due mesi e i risultati sono completamente diversi, perché sfruttano ogni singola parola del regolamento per capire come avere performance migliori”.

Secondo le parole di Steiner, il tempo dato agli esperti per studiare le eventuali modifiche da apportare alle vetture non avrebbe avuto alcun scopo specifico, se non quello di trovare un modo per favorire i sorpassi.

Tuttavia, essendo diventata anche una questione di aerodinamica, le performance sono passate in primo piano: alcune delle modifiche suggerite, infatti, includono dei cambiamenti rispetto al modo in cui le ali anteriori gestiscono l’aria vicino alle gomme e i professionisti del settore stanno cercando di capire quanta differenza di prestazioni possa effettivamente derivare.

Durante lo scorso Gran Premio del Canada, inoltre, la Haas è stata una delle scuderie a portare in pista uno dei pacchetti di aggiornamento più interessanti; Steiner ha però dichiarato che i piani per il resto del 2018 saranno certamente influenzati dai cambiamenti del regolamento del prossimo anno.

Proprio per questo, il pacchetto svelato a Montreal aveva l’obiettivo di anticipare le modifiche del regolamento 2019 e secondo Romain Grosjean tutti i team dovranno presto concentrarsi sulle caratteristiche della nuova monoposto, che si preannuncia essere molto diversa da quella attuale.

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 25 anni, laureata in Comunicazione e laureanda in Web Marketing & Digital Communication. Sogno un futuro nel mondo dell'automotive, a stretto contatto con quella che è in assoluto la mia passione più grande. Sono decisa, determinata, curiosa: amo imparare e sono sempre alla ricerca di nuove sfide. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button