Formula 1 | McLaren: a Woking non si molla. Ancora novità sulla MP4-31

Lo aveva assicurato Fernando Alonso poche settimane fa: la McLaren continuerà a lavorare sulla MP4-31. A termine del fine settimana passato in Germania a dare maggiore credito alle parole del pilota spagnolo ci ha pensato il Managing Director della McLaren, Eric Boullier, che ha raccontato come la il team di Woking continuerà a sviluppare la MP4-31 anche dopo la pausa estiva. A dare un’idea dei ritmi di lavoro che dovrà sostenere chi è impegnato nella factory Honda di Sakura ci aveva pensato in tempi meno sospetti anche Yusuke Hasegawa, Responsabile del motorista nipponico, che aveva anticipato come il costruttore giapponese avrebbe continuato ad aiutare la McLaren con aggiornamenti anche nella seconda parte di stagione.

A Woking nessuno sta a guardare e la voglia di recuperare c’è tutta. Da inizio stagione la McLaren ha spesso portato in pista alcune novità aerodinamiche che sono risultate funzionali per migliorare costantemente la monoposto. Se a differenza ad esempio della Mercedes e della Ferrari, la Honda è il motorista che ha ancora il più alto numero di gettoni di sviluppo da utilizzare sulla propria power unit. Per dare un bel colpo di reni al propulsore nipponico Hasegewa aveva lasciato intendere che la Honda era pronta ad affrontare turnazioni del personale di 24 ore su 24 nel centro di Sakura, dove prendono vita i V6 Turbo.

La MP4-31 dopo un 2015 da dimenticare è riuscita a migliorarsi gara dopo gara tanté che nell’ultimo mese di luglio in più di un’occasione ha potuto entrare con regolarità in Q3 in qualifica e a punti in gara: “Dopo la pausa di agosto porteremo in pista altri aggiornamenti – ha raccontato Eric Boullier – Stiamo lavorando congiuntamente sia per il 2016 sia per il 2017 visto che lo sviluppo che stiamo portando avanti si potrà applicare anche alla vettura che faremo correre la prossima stagione nonostante le novità regolamenti“.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button