2017Curiosità dalla F1

Formula 1 | McLaren pieno appoggio a Billy Monger: “Speriamo di averlo ospite in qualche GP”

Topics

Non c’è che dire, per il Motorsport è stata senza alcun dubbio una settimana sfortunata. Sono trascorsi pochi giorni dal dramma che ha visto protagonista Billy Monger, pilota di 17 anni vittima di un grave incidente domenica scorsa in una gara della Formula 4 inglese. Uno schianto, gravissimo, che ha obbligato i medici che lo hanno accolto in ospedale ad amputare entrambe le gambe del giovane per potergli salvare la vita.
Non si può nascondere che l’incidente del 17enne abbia scosso tutto l’ambiente e Steven Hunter, Team Principal della JHR Devolopments, la scuderia per il quale correva Monger, nelle ore seguenti all’impatto attraverso la piattaforma JustGiving ha indetto una raccolta fondi online per aiutare il suo pilota e la famiglia nel lunghissimo percorso di riabilitazione che dovrà affrontare.

Se tra i piloti che hanno fatto donazioni, invitando altri appassionati a seguire il loro stesso esempio, troviamo diversi piloti di Formula 1 tra i quali Lewis Hamilton e Jenson Button in prima linea seguiti da Max Verstappen, Felipe Massa e Nico Rosberg, anche la McLaren ha deciso di scendere in pista per aiutare Billy Monger.

Zak Brown, CEO del gruppo con sede a Woking, ha rivelato di aver contattato la famiglia del giovane pilota per capire meglio in quale modo la scuderia inglese possa venire incontro alle esigenze di Billy: “Stiamo valutando assieme ai suoi genitori quello che possiamo fare. Vorremmo sostenerlo fin dove possiamo e ci piacerebbe averlo come ospite in occasione di qualche Gran Premio – ha raccontato il dirigente americano al Daily Star Online – Quello che gli è successo è tragico. Non lo conosco personalmente ma ho visto il suo incidente e non ho parole. È davvero bello vedere come tutto il Motorsport si sia unito per aiutarlo“.

Topics
Continua la lettura

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 30 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono una dog-sitter. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso, cosa che mi ha creato non pochi grattacapi. Sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle.

Aspetta! C'è dell'altro!