Curiosità dalla F1

Formula 1 | McLaren, Honda: «Senza tokens saremo al livello della Ferrari»

Yusuke Hasegawa, responsabile del programma Formula 1 per la Honda, ha assicurato senza mezzi termini che se il motorista non dovesse districarsi nello sviluppo limitato della power unit a causa dei gettoni, il propulsore giapponese attualmente potrebbe essere al livello di quello della Ferrari. Proprio per questo motivo l’abolizione dei tokens, a partire dalla stagione 2017 di Formula 1, fa ben sperare la Honda che avendo una maggiore libertà d’azione potrà avere più possibilità di avvicinarsi alle prestazioni del motore Mercedes: «Anche se non abbiamo ancora deciso quale sarà l’architettura generale della power unit, abbiamo già in mente un piano per arrivare a lottare alla pari con la Mercedes la prossima stagione e per farcela sarà fondamentale il contributo della McLaren che dovrà migliorare il telaio e la gestione gomme», ha commentato Hasegawa a Sport.es.

Dopo il 2015 che si è rivelato una stagione fallimentare, il ritiro di Fernando Alonso avvenuto nel corso del GP di Spagna non ha creato allarmi in Honda visto che lo stop anticipato dello spagnolo sarebbe stato causa da un problema al sistema, motivo per il quale non sostituirà la sua power unit a Monaco.

Anche se in occasione dei test avvenuti a seguito del Gran Premio di Spagna, la Honda ha potuto provare alcuni sviluppi necessari per migliorare il suo motore, la prima evoluzione 2016 della power unit è prevista per il GP del Canada e proprio in previsione dell’appuntamento di Montreal la ExxonMobil sta preparando nuove benzine e lubrificanti per il propulsore giapponese: «Anche se è difficile da dire, se non ci fossero limiti nello sviluppo dei motori, ci troveremo al livello della Ferrari. Con gli attuali regolamenti ci è impossibile perché questo vorrebbe dire avere a nostra disposizione una cosa come 40/50 tokens. Ecco perché dobbiamo aspettare e capire al meglio quale soluzione sia la migliore per ridurre il gap dai nostri avversari».

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button