Formula 1

Formula 1 | Max Verstappen bacchetta Renault: “Tutte le parti devono essere impegnate”

Max Verstappen è molto positivo nelle aspettative della nuova unità Honda rispetto a quella Renault 2018

Il pilota della Red Bull, Max Verstappen non ha mai trattenuto le sue critiche al fornitore di motori della sua Red Bull nel 2018, ma l’olandese ha detto che in tutto ciò avrebbe voluto che la Renault migliorasse. Il rapporto tra Red Bull e Renault è diventato volatile ancora una volta in questa stagione sulla scia dei problemi di affidabilità che incidono sull’unità di potenza e sull’incapacità di colmare il divario di prestazioni con Mercedes e Ferrari.

Mentre Daniel Ricciardo è stato il principale destinatario dei problemi della power unit Renault, il suo compagno di squadra Max Verstappen è stato molto più pronunciato nelle sue critiche al motorista che nel 2019 verrà sostituito dalla Honda dichiarando: “Non è mai stata mia intenzione metterli giù, ma voglio renderlo migliore. Ora abbiamo un accordo con la Honda, ma se avessimo continuato con la Renault il prossimo anno, avrei voluto che facessimo progressi”.

Sono solo molto chiaro in quello che dico, posso anche dire che possono prendersela comoda, ma non sono così, può e deve essere migliore e voglio sempre il massimo impegno. Tuttavia, devi essere aperto alle critiche, è così che sono cresciuto. Mi dispiace se non puoi affrontarlo, ma non sono qui per aderire all’idea olimpica. Voglio vincere e per questo tutte le parti devono essere impegnate”.

La decisione della Red Bull di passare alla Honda per il 2019 è vista come una scommessa rischiosa da molti. Mentre non si aspetta che la nuova partnership raggiunga il successo a Melbourne, Verstappen è fiducioso che il produttore giapponese consegnerà in tempo un prodotto migliore di Renault.

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 24 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi passare ad occuparmi interamente di motorsport. In seguito ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Accreditato dalla Federazione Internazionale dell'Automobilismo (FIA) potrete vedermi qualche volta in giro nel paddock. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio