2018

Formula 1 | Liberty Media pronta a firmare un contratto per avere Miami nel calendario per 20 anni

Secondo Forbes, gli americani sarebbero pronti a far risparmiare alla città della Florida 30 milioni di euro, pur di averla in calendario dall’anno prossimo

Topics

Liberty Media spinge sull’acceleratore per avere Miami nel calendario di Formula 1 2019. Il 26 luglio avverrà un incontro per dare semaforo verde al City Manager di contrattare con Liberty Media i termini dell’accordo per far sbarcare in Florida la massima serie automobilistica. Gli americani vorrebbero iniziare nell’ottobre di quest’anno con il Fan Festival a Bayfront Park e poi dall’ottobre del 2019 inaugurare il primo GP a Miami. Il contratto che farebbe felice Liberty Media dovrebbe poi prevedere una gara nella città della Florida almeno fino al 2029, con un’opzione per i 10 anni successivi.

Ma c’è di più. In un articolo apparso su Forbes, si rivela che a Miami non verrebbero richiesti i 30 milioni di euro che sono necessari per organizzare l’evento (e che le altre tappe in calendario devono versare), a dare l’idea di quanto Liberty Media tenga a questa seconda corsa in territorio americano. Una scelta che sbilancerebbe l’asse della Formula 1 decisamente verso Occidente, visto l’incremento di gare europee ed americane (mentre in Asia si va sempre meno, dal momento che quest’anno è uscita dal calendario la Malesia e pure il futuro di Singapore appare incerto).

Dopo il fallimento di una gara sulle strade di New York, pare che stavolta la Formula 1 sia dunque molto vicina a conquistare una nuova città americana, che affiancherebbe Austin nel novero delle corse in territorio statunitense. Qualche opposizione al progetto c’è sicuramente, all’interno della città, ma il fatto che Liberty Media sia così disposta a non richiedere quei 30 milioni a Miami dovrebbe alzare di molto la possibilità di ospitarvi una gara dall’ottobre del prossimo anno.

Topics
Pubblicità

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Altri articoli interessanti