Formula 1Gran Premio Cina

Formula 1 | La FIA boccia l’ala anteriore portata in Cina dalla Mercedes

La Mercedes cambia la filosofia della propria ala anteriore, anche se la soluzione adottata in Cina non è conforme al regolamento

Piccolo allarme in casa Mercedes. La FIA ha infatti bocciato la nuova ala interiore portata in Cina. Non essendo conforme ai parametri della Federazione, il team non ha potuto utilizzare la nuova soluzione aereodinamica. Anche a Red Bull e Williams è toccata la stessa sorte.

Il problema è la paratia laterale, che è stata sagomata. Il taglio della bandella ha reso visibili i flap dell’ala, cosa giudicata illegale dai commisari. Nikolas Tombazis, commisario tecnico della FIA, ha fatto più volte capolino nel box Mercedes, assicurandosi che il team anglo-tedesco cambiasse soluzione.

Nelle prime due gare la stessa rogna è gia toccata a Williams e Red Bull. All’inizio del weekend, la FIA ha anche emanato delle direttive tecniche per chiarire come muoversi in quel settore.

Intanto deve far riflettere il fatto che dopo solo due Gp la Mercedes abbia cercato di cambiare la filosofia del proprio alettone. A Brackley, infatti, si sono resi conto che le soluzioni adottate da Ferrari ed Alfa Romeo, che indirizzano i flussi verso l’interno, sono più efficaci. La FIA però ancora non approva. Vedremo se a Baku riusciranno, a sistemare il problema.

Topics
Pubblicità

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close