Formula 1, investimenti per 65 milioni di dollari per salvare il Gp del Brasile

formula-1-investimenti-per-salvare-gp-brasile-001

Chi vuole assicurarsi la Formula 1 nel proprio Paese è costretto a pagare e profumatamente. E il Brasile non è da meno. Dopo le insistenti voci che volevano la tappa di Interlagos spostarsi alla città avversaria di Rio de Janeiro, il Brasile è stato costretto e investire ingenti risorse economiche per migliorare le strutture del circuito alle porte di San Paolo al solo scopo di non perdere la possibilità di ospitare il Gran Premio di Formula 1. La situazione è già in fase avanzata soprattutto da quanto ha affermato il sindaco di San Paolo, Fernando Haddad che, questa settimana ha ispezionato la prima parte dei lavori che prevedono una spesa di 65 milioni di dollari.

I rinnovamenti, come ha raccontato sempre il primo cittadino all’agenzia di stampa spagnola EFE, sono stati resi possibile grazie a un finanziamento da parte del governo federale brasiliano: «Se non fosse stato per il governo avremmo corso seriamente il rischio di perdere questa gara favorendo la corsa di un’altra città. Ci trovavamo in una situazione delicata perché la pista è amata dai piloti e dai team, ma c’era un gap tecnologico troppo distante dagli standard richiesti da Mister Ecclestone e dalla Federazione», ha concluso.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio