2018

Formula 1 | Il problema Williams? Il sistema di raffreddamento

Paddy Lowe voleva replicare il sistema di raffreddamento della Mercedes, senza riuscirci. E adesso la FW41 vive una crisi profonda, ma che se risolta secondo i tecnici inglesi porterà almeno 8 decimi di miglioramento

Topics

Un problema di raffreddamento legato alla power unit Mercedes è apparentemente la causa alla base della crisi Williams vista nelle prime gare della stagione.

La nuova FW41 si presenta come una vettura dal design affascinante ma guidata da piloti ritenuti poco esperti e incapaci di portarla al limite. Ma ora, almeno secondo quanto affermato dai media tedeschi, all’origine dei problemi c’è il sistema di raffreddamento tanto voluto da Paddy Lowe, che ha tentato di replicare quello già visto sulla Mercedes.

“Paddy Lowe voleva copiare il sistema di raffreddamento della sua ex squadra Mercedes, ma ciò si rivelato più complicato del previsto, ha spiegato il corrispondente Auto Motor und Sport Michael Schmidt.

I problemi di raffreddamento hanno costretto la Williams a correre in Bahrain con delle ampie aperture sulle fiancate, diminuendo però l’efficienza aerodinamica del corpo vettura.

Sempre secondo Schmidt la Williams potrebbe ora essere in contatto con Mercedes nel tentativo di risolvere i suoi problemi: “Se risolviamo il problema del raffreddamento, guadagneremo 8 decimi in un colpo solo”, riferisce un ingegnere della scuderia inglese.

Topics
Pubblicità

Christian Caramia

Mi chiamo Christian e ho 27 anni, vivo a Martina Franca (Taranto). Appassionato fin da piccolo di Formula 1, da bambino i miei idoli erano Ayrton Senna e Jean Alesi. Sono cresciuto prima con Michael Schumacher e poi con Kimi Raikkonen. Grazie a loro sono qui a scrivere di questo magnifico sport.

Altri articoli interessanti