Formula 1

Formula 1 | Horner: “Non sacrificheremo Toro Rosso per la Honda”

I progressi della Casa giapponese non sono stati quelli sperati: Honda continuerà a spingere sullo sviluppo senza sacrificare il team di Faenza

Dopo Max Verstappen, è Horner a parlare della futura collaborazione tra Honda e Red Bull.

Il boss del team austriaco pensa che Honda spingerà a fondo per sviluppare la propria power unit in questa stagione, anche se ciò potrebbe comportare delle penalità per la Toro Rosso. Toro Rosso è attualmente ottava in classifica, 29 punti dietro la McLaren, ma solo tre davanti alla Sauber.

Horner ha dichiarato ad Autosport che però non intende forzare la situazione: “Non credo che forzeremo così tanto la Honda da sacrificare la prestazioni della Toro Rosso”, spiega.

La decisione della Red Bull di passare alla Honda è stata presa prima che emergessero dei dubbi sul livello di progresso che la casa automobilistica giapponese potesse compiere.

Gli aggiornamenti che sono stati portati al Gran Premio del Canada sembrano non aver prodotto un grosso passo in avanti, e ci sono stati inoltre alcuni problemi di affidabilità. Horner non è però preoccupato per la situazione: “Da quello che abbiamo visto, sicuramente l’ultimo paio di Gp, Austria e Silverstone, si può notare che le prestazioni del motore sono abbastanza vicine a quelle del nostro attuale fornitore (Renault, ndr)” , ha affermato Horner. “Sembra che la Honda sia sulla strada giusta, sembrano avere gli obiettivi giusti e non vediamo l’ora di lavorare con loro in un modo molto più collaborativo man mano che ci spostiamo in questa nuova partnership”.

Pubblicità

Christian Caramia

Mi chiamo Christian e ho 27 anni, vivo a Martina Franca (Taranto). Appassionato fin da piccolo di Formula 1, da bambino i miei idoli erano Ayrton Senna e Jean Alesi. Sono cresciuto prima con Michael Schumacher e poi con Kimi Raikkonen. Grazie a loro sono qui a scrivere di questo magnifico sport.