Formula 1, Honda: «Il nostro obiettivo? Avvicinarci alla Williams»

Spanish Grand Prix, Barcelona 7 - 10 May 2015

Tra le fila della Honda, le voci sono discordanti. Nonostante il positivismo mostrato dal Responsabile della sezione Formula 1, Yasuhisa Arai, per la prima volta, uno dei tecnici della casa nipponica, Ryo Mukumoto, è prepotentemente andato contro le parole del suo diretto superiore affermando che per la McLaren sarà difficile vincere qualche gara nel 2016: «Sarà difficile. Per un team nuovo, come possiamo essere noi, è sempre complicato provare a vincere la prima gara più che altro perché i tuoi avversari hanno lavorato più di te e più a lungo – ha commentato il giapponese al quotidiano sportivo spagnolo Marca – Nel 2016 cercheremo di vincere una gara, ma non ci sono garanzie. Se ce la faremo, sarà un grande successo».

Nelle parole di Mukumoto, l’obiettivo realistico del 2015 per la Honda è quello di fare un grosso salto di qualità nella seconda parte del Mondiale, andando a prendere la Williams anche se, fino ad ora, la McLaren, spinta dal motore giapponese, non ha ancora svelato tutto il suo potenziale: «Stiamo ancora migliorando, ma non è semplice. Ci sono dei passi in avanti e sappiamo di combattere anche se non siamo molto vicini a quelli che, per natura, potremmo considerare come i nostri diretti avversari – ha continuato – Attualmente non siamo in grado di portare al limite i nostri motori come invece, possono fare gli altri. I nostri ingegneri, fino ad ora, sono riusciti ad estrarre il 70 per cento della potenza. Quello che deve fare Honda è esperienza perché il nostro è un progetto giovane e il nostro motore è nuovo, non ci possiamo paragonare agli altri Costruttori. Devo ammettere che alcune soluzioni non hanno funzionato ma quando inizieremo a usare i 9 gettoni che abbiamo a disposizione, vi posso assicurare che sarà molto meglio».

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio