Curiosità dalla F1Gran Premio Ungheria

Formula 1 | GP Ungheria 2016: i tempi miglioreranno grazie al nuovo asfalto

Dopo due settimane di inattività, la Formula 1 torna in pista e questa volta lo fa in Ungheria. Domenica le monoposto di Formula 1 si daranno battaglia sul tracciato dell’Hungaroring che, proprio grazie al nuovo manto, potrebbe veder abbassarsi il record della pista di 1’19″071 che porta la firma di Michael Schumacher e della Ferrari.

Proprio in occasione delle ultime settimane alcuni degli esponenti maggiori del fornitore unico degli pneumatici sono stati protagonisti di un’ispezione della pista: “Come abbiamo potuto vedere in Austria, la riasfaltatura del tracciato avrà una grande influenza anche per quanto riguarda la gara dell’Hungaroring ed ecco perché credo che i tempi, già delle prime libere, saranno davvero notevoli“, ha commentato Paul Hembery, Motorsport Director della Pirelli.

La decisione di riasfaltare il tracciato è stato necessario per andare a intervenire su alcune imperfezioni della pista causate dall’utilizzo di quest’ultima. Secondo la Pirelli con ogni probabilità già dalle prime sessioni di prove libere il record appartenente a Schumacher potrebbe essere abbassato: “L’intero circuito è stato riammodernato, non solamente è stato posato un nuovo manto di asfalto che è stato necessario per livellare alcuni dossi. Questo intevento porterà ad avere a tempi sul giro più veloci“, ha concluso

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio