2018Dichiarazioni dei PilotiFormula 1Gran Premio Russia

Formula 1 | GP Russia, Fernando Alonso: “Dobbiamo attaccare e recuperare posizioni!”

Fernando Alonso racconta le sue qualifiche ed i motivi per cui è sceso in pista, pur avendo una penalità da scontare per la sostituzione del motore e spiega che sarà importante saper gestire le mescole in gara. Riuscirà ad entrare nella zona punti?

Topics

La McLaren conclude il sabato a Sochi come penultima squadra sulla griglia, prima della Williams. Fernando Alonso domani partirà dalle retrovie a causa della penalità che dovrà scontare per il cambio di motore. Tuttavia, è riuscito comunque a finire davanti al suo compagno di squadra, pur avendo provato ad aiutarlo con la scia. Lo spagnolo ha attribuito il suo trovarsi davanti a Stoffel Vandoorne una pura casualità,in quanto lui non aveva intenzione di effettuare un tempo migliore rispetto a quello del belga, dato che comunque la penalità da scontare lo costringe a partire dalla 16esima posizione.

A riguardo perciò Fernando Alonso ha dichiarato: “Non abbiamo usato il nostro pieno potenziale in qualifica perché la nostra posizione in griglia era già determinata dalla penalità che dovrò scontare. Ciò significava che avevo due obiettivi per questo pomeriggio, cioè raggiungere il cosiddetto 107% e aiutare Stoffel Vandoorne con la scia. E’ stata una semplice coincidenza il fatto di aver effettuato un crono migliore del suo, non ho eseguito alcuna serie di prestazioni, in quanto non solo avevo il motore in “modalità provvisoria”, ma l’ultima volta che sono sceso nuovamente in pista ho utilizzato anche pneumatici usati”.

“Ci siamo concentrati principalmente sul passo gara. Con un po’ di fortuna domani potremo avere una buona gara, ma occorre anche una buona strategia, dobbiamo stare attenti alle mescole per cercare di entrare nella zona punti. Dobbiamo saper non solo attaccare e recuperare posizioni, ma essere appunto bravi a gestire le mescole, perché dovrebbe fare più caldo del solito domani, quindi gestirle sarà difficile, in quanto l’Hypersoft ne soffrirà un po’, ma speriamo comunque di essere in grado di trarne beneficio. L’obiettivo principale è sempre quello di entrare nella zona punti” ha così concluso Fernando Alonso.

Topics
Pubblicità

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Altri articoli interessanti