Gran Premio Monaco

Formula 1| Gp Monaco, FP2: Daniel Ricciardo super!

La seconda sessione di prove libere vede un sorprendente Daniel Ricciardo che effettuando il miglior tempo di 1:14.607 si piazza al comando. Il pilota australiano sfreccia con la mescola ultrasoft, ed impressiona, grazie anche al nuovo motore Renault che gli ha permesso di distanziare le due Mercedes. Certo sono soltanto prove libere e non conoscendo i carichi di carburante è ancora presto per cantar vittoria, però anche sul passo gara Daniel Ricciardo è sembrato al livello degli imprendibili avversari, anche se la sua Red Bull era l’unica ad esser equipaggiata con la power unit evoluta.

In seconda e terza posizione troviamo proprio le due Mercedes di Lewis Hamilton e Nico Rosberg, distanti da Daniel Ricciardo rispettivamente di circa 6 e 9 decimi. In quarta posizione vi è Max Verstappen che con il tempo di 1:15.571 è distante dal compagno di squadra di quasi un secondo. Ottimo lavoro in casa Toro Rosso che riesce a piazzare i suoi piloti Daniil Kvyat e Carlos Sainz in quinta e sesta posizione, davanti ad una Ferrari indecifrabile, che appare nettamente in affanno.

Infatti non brillano nel giro secco i due ferraristi, Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel, che si piazzano in settima e nona posizione, distanti da Daniel Ricciardo rispettivamente di circa un secondo e 4 decimi ed un secondo e 6 decimi. Sebastian Vettel ha avuto vari problemi di aderenza, toccando le barriere a Sainte Devote in accelerazione e girandosi al Mirabeau. Sembra che ci sia ancora tanto lavoro da fare, nonostante Kimi Raikkonen ha dato buoni riscontri sul passo gara, utilizzando le gomme morbide. Quello che resta da capire ora è quanto valga in qualifica tutto ciò e tale interrogativo ci verrà svelato sabato.

In ottava posizione troviamo la Force India di Sergio Perez che ha effettuato il tempo di 1:16.120 mentre chiude la top ten la Mclaren di Jenson Button, distante da Daniel Ricciardo di circa un secondo e 7 decimi.

La Virtual Safety Car è stata nuovamente protagonista anche in questa seconda sessione di prove libere, dapprima quando Romain Grosjean perde la sua Haas e vi erano detriti in staccata dopo il tunnel, inoltre quando si è fermato Rio Haryanto alla chicane del tunnel, perchè è andato a sbattere e vi erano troppi detriti in pista e la macchina ferma nella via di fuga ed infine quando si è fermato Kevin Magnussen contro le barriere della Noghes.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button