2019DichiarazioniFormula 1Gran Premio Monaco

Formula 1 | GP Monaco 2019, Valtteri Bottas: “Verstappen non mi ha lasciato spazio”

Il contatto ai box con Verstappen ha segnato il GP di Bottas, poi terzo grazie alla penalità inflitta all’olandese

Topics

Gara deludente per Valtteri Bottas, il cui weekend monegasco ha preso una brutta piega a partire dai secondi finali della Q3. Toltagli la pole da Hamilton, il finlandese ha praticamente perso la possibilità di vincere il GP già in qualifica, visto che superare a Monaco è quasi impossibile. La gara non ha poi riservato a Bottas grandi gioie, con il sorpasso di Max Verstappen ai box con tanto di contatto e un pit stop aggiuntivo per una foratura. Morale della favola, Bottas è precipitato al quarto posto e, non fosse stato per la penalità inflitta a Verstappen, non avrebbe visto il podio per la prima volta nel 2019. Invece è salito a tavolino sul gradino più basso.

“Si è trattato di un fine settimana deludente – ha commentato un frustrato Bottas – La velocità c’era, il ritmo anche, ma tutto è stato deciso dai dettagli, e da questo punto di vista ci è sfuggito qualcosa. Il contatto con Verstappen? Semplice, sono uscito dai box e non mi ha lasciato alcuno spazio. Per questo ho forato e poi ho dovuto fare un’altra sosta. Almeno, con le gomme hard avevo un feeling migliore rispetto alle medie”.

Il campionato ora non sorride a Bottas, che vede allontanarsi la leadership iridata. Se Hamilton distava 7 punti dopo Barcellona, ora sono ben 17 le lunghezze che separano il finlandese dal compagno di squadra, visto che oggi Bottas incassa “solo” 15 punti contro i 25 di Lewis. La buona notizia per il finlandese è che il prossimo appuntamento è in Canada, tracciato dove ha sempre arpionato il podio al volante della Mercedes e che gli sorrise anche ai tempi della Williams.

 

Topics
Pubblicità

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button