DichiarazioniGran Premio Gran Bretagna

Formula 1 | GP Gran Bretagna 2018, Hamilton: “Sono sicuro che avrei potuto vincere”

Il pilota della Mercedes, giunto secondo alla fine del Gran Premio, è convinto che se non ci fosse stato il contatto con Kimi Raikkonen, la gara sarebbe potuta finire diversamente

È stata decisamente una domenica difficile per Lewis Hamilton: dopo una partenza deludente e il contatto con Kimi Raikkonen, il pilota della Mercedes è stato costretto a una grande rimonta, che lo ha portato sul podio in seconda posizione.

Sorpasso dopo sorpasso, Hamilton ha tirato fuori il meglio di sé e della monoposto, anche se si è detto consapevole di non aver avuto lo stesso passo gara della Ferrari nelle battute finali del Gran Premio.

“Sono grato del fatto che la macchina fosse a posto dopo l’incidente in curva 3, in modo da poter continuare la gara. Ero ultimo in quel momento, ma continuo a credere che avrei potuto vincere…e avevo bisogno di crederlo per arrivare dove sono arrivato”.

 Una gara, quella di Hamilton, compromessa non soltanto dal contatto iniziale, ma anche da una strategia di squadra che sembra aver avuto qualche punto critico proprio durante gli ultimi giri.

Il pilota inglese si è detto d’accordo con la strategia decisa dal team di non farlo rientrare durante il regime di Safety Car: secondo la sua opinione, quel pit stop avrebbe compromesso ulteriormente la sua gara e certamente non gli avrebbe permesso di conquistare la seconda posizione.

A rendere la pillola meno amara, tuttavia, ci hanno pensato i numerosi fan accorsi sulla pista di Silverstone per sostenere il proprio idolo: tifosi a cui Hamilton ha rivolto un pensiero durante tutto l’arco del weekend, grazie all’estremo supporto dimostrato nonostante le difficoltà.

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close