2018Dichiarazioni dei PilotiFormula 1Gran Premio Giappone

Formula 1 | GP Giappone 2018, Valtteri Bottas: “La macchina va bene in tutti i settori”

Valtteri Bottas proverà in qualifica a mettere ancora una volta le ruote della sua W09 davanti a quelle della monoposto di Hamilton

Topics

Il Gran Premio del Giappone comincia nel modo giusto anche per Valtteri Bottas. Il pilota finlandese nelle prime due sessioni di prove libere ha sempre chiuso alle spalle del suo compagno di squadra, Lewis Hamilton, a dimostrazione di come la Mercedes sia tornata a essere la monoposto velocissima delle ultime stagioni.

Nonostante una prima fila firmata da entrambe le Frecce d’Argento, Valtteri Bottas ha pagato un distacco dal suo teammate di circa quattro decimi: “Nel complesso, la macchina si è comportata bene in tutti i settori, ho avuto solo un po’ di problemi riguardanti il bilanciamento e faticando un po’ a causa del sottosterzo – ha raccontato il pilota finlandese – Sicuramente il risultato odierno ha rappresentato un ottimo punto di partenza per un buon prosieguo del fine settimana ma, quando mancano sempre meno gare alla fine dell’anno, è sempre più complesso dire quale sia la nostra posizione veritiera rispetto alle altre scuderie. Il nostro obiettivo è continuare a lavorare come abbiamo sempre fatto e ora abbiamo un po’ di tempo per sistemare alcune cose e trovare il set-up definitivo per qualifiche e gara“.

Anche se le previsione meteo danno alte probabilità di pioggia per le qualifiche, Valtteri Bottas ha tutte le intenzioni per fare del suo meglio, magari mettendo ancora una volta le ruote della sua W09 davanti a quelle della monoposto di Hamilton: “Correre a Suzuka è sempre appassionante ed è stato eccezionale aver potuto portare a termine così tanti giri oggi, in previsione della gara, visto che in occasione delle qualifiche dovrebbe piovere – ha proseguito – Domenica il Gran Premio dovrebbe essere asciutto, farà anche più caldo e sarà quindi molto diverso da oggi ma almeno abbiamo abbastanza dati per non farci cogliere impreparati.
Anche in condizioni di asciutto è facile sbagliare su questa pista: fai un piccolo errore e puoi trovarti sul muro, chiudere la tua gara. Ovviamente sul bagnato è dieci volte più complesso perché la pista è imprevedibile ed è per questo motivo che le qualifiche saranno davvero interessanti“.

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 30 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono una dog-sitter. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso, cosa che mi ha creato non pochi grattacapi. Sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle.

Altri articoli interessanti

Back to top button