2018Dichiarazioni dei PilotiGran Premio GiapponePopolo Alonsista

Formula 1 | Gp Giappone 2018, Alonso: “La mia penalità non ha senso”

Fernando Alonso termina la gara in Giappone in quattordicesima posizione. Il pilota spagnolo, però, attacca gli stewards per la penalità che ha subito in gara.

Topics

Il gran premio del Giappone ha dimostrato ancora una volta la grande difficoltà della McLaren. Il team inglese non riesce a risultare competitivo e ormai lotta per le posizioni nelle retrovie.

Fernando Alonso ha provato a conquistare qualche punto a Suzuka, ma ha concluso la sua ultima esperienza in Giappone con la quattordicesima posizione.

Il pilota spagnolo ha dovuto scontare una penalità di cinque secondi perché aveva tagliato una curva ed aveva preso del vantaggio, a seguito del fatto che Lance Stroll l’ha portato fuori dal circuito.

La direzione gara ha deciso di sanzionare entrambi. Il pilota Williams perché ha buttato fuori Alonso, invece lo spagnolo proprio perché dall’uscita di pista ha tratto poi vantaggio.

Il pilota spagnolo non ha gradito tale sanzione, ma aggiunge che non sarebbe cambiato molto senza la penalità.

Gp Giappone 2018, Alonso:" La mia penalità non ha senso"

“Non cambia molto, sarebbe finito 12° invece che 14°. È così che stanno le cose”. ha dichiarato Alonso

Le parole di Fernando Alonso dopo la gara

“Nonostante lo scarso risultato, oggi mi sono divertito a guidare su questa pista. Il primo giro è stato abbastanza buono e intenso, e soprattutto nell’Esses ci siamo sorpassati dentro e fuori e abbiamo recuperato qualche posto. Negli ultimi due giri c’è stata anche una bella battaglia con la Williams e [Marcus] Ericsson che stavano lottando con gomme vecchie, quindi abbiamo dovuto lottare un po’.”

“Anche se siamo stati troppo lenti per tutto il weekend, alla fine è stata una gara divertente.”

“Purtroppo, la penalità di cinque secondi che ho ricevuto nella prima parte della gara mi ha fatto perdere diverse posizioni. Non è stato un grande dramma, perché eravamo comunque fuori dai punti, ma è difficile capire la decisione dei commissari sportivi perché non avevo nessun altro posto dove andare se non fuori pista quando Lance [Stroll] si è imbattuto nel non avermi visto, come ha detto lui.”

 

 

 

Topics
Pubblicità

Nicoletta Floris

Studentessa di economia appassionata al mondo del motorsport (specialmente Formula 1 e MotoGP). Blogger della pagina Instagram laragazzadelmotorsport.

Altri articoli interessanti