DichiarazioniGran Premio Germania

Formula 1 | Gp Germania, Fernando Alonso: “E’ stato bello poter celebrare il mio compleanno qui con la squadra!”

Fernando Alonso spera di poter andare a punti nella gara di domenica, infatti afferma: “Dobbiamo essere realisti per questo weekend, a centro gruppo la lotta è ravvicinata”. Per la prima volta nell’era delle power unit la Honda affronta il circuito di Hockenheim. Fernando Alonso durante la seconda sessione di prove libere si è piazzato al 10° posto, effettuando un tempo di 1’17’’225, peggiore dell’1’17’’183 ottenuto nella prima sessione.

Il pilota spagnolo però non ha trovato un perfetto bilanciamento per la sua MP4-31 e, nel post-libere, ha affermato che potrebbe fare un passo indietro con il set-up, dato che durante la seconda sessione di prove libere i cambiamenti effettuati non hanno avuto gli effetti sperati.

Fernando Alonso ha poi dichiarato: “E’ stato bello poter celebrare il mio compleanno qui con la squadra, trascorriamo 200 giorni all’anno insieme e dunque è stata una bella sensazione. Però adesso devo concentrarmi sul weekend e aiutare a migliorare un po’ il nostro passo. Ci siamo sentiti competitivi sin da subito nella prima sessione, più che nella seconda dove abbiamo perso un po’ di prestazioni. Forse potremmo tornare indietro con alcuni cambi di set-up e trovare un modo per migliorare la macchina per domani”.

Fernando Alonso ha anche ammesso che la McLaren sarà coinvolta in una dura battaglia a centro gruppo, dicendo: “Per questo weekend, dobbiamo essere realistici: ci sono 3 team che sono un po’ più veloci degli altri, poi, dietro di loro, la battaglia è ravvicinata. Se vogliamo battere i nostri rivali più diretti, dobbiamo fare tutto giusto, ma sarà un po’ più difficile dell’Ungheria. Comunque, spero e mi aspetto di fare dei punti domenica”.

Il pilota spagnolo ha detto la sua sui cambi di regolamento presi continuamente dalla FIA, dicendo che si è rassegnato per una situazione così frustrante. Infatti ha affermato: “Loro posso dirci cosa dobbiamo fare in ogni gara. Sappiamo che le cose cambiano da gara a gara e adesso torniamo alle regole che avevamo un anno fa. Penso che fosse a Spa quando hanno inasprito le cose, sembrava che il campionato e le gare potessero essere super spettacolari e nulla è cambiato. Anzi è andata anche peggio, dunque torniamo indietro. Stessa cosa con i track limits. Prima c’erano, stamattina non c’erano, adesso sembra che avremo tre bonus. Domani quando farò la qualifica gli chiederò cosa devo fare e vedrò di non sprecare altro tempo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button