2018Analisi della redazioneFormula 1Gran Premio ItaliaPagelle

Formula 1 | GP d’Italia 2018, le pagelle

I voti ai protagonisti di scena nel GP d’Italia, quattordicesimo appuntamento della stagione 2018 di Formula 1

Topics

Tornano le pagelle post-gara su F1world. Ricominciamo dal nostro Gran Premio di casa, il GP d’Italia. Una gara ricca di emozioni, ma beffarda per i fans della Ferrari:

Lewis Hamilton, 10
Impeccabile, in qualifica con una monoposto inferiore insidia le Ferrari per la pole position per poi conquistare, meritatamente, la vittoria la domenica dosando calma ed aggressività nei momenti giusti.

Kimi Raikkonen, 9
Non gli si poteva chiedere di più. Nel secondo stint soffre maledettamente il fenomeno di graning alle posteriori, non potendo nulla al sorpasso di Hamilton. Arriva al traguardo “miracolosamente” in seconda posizione.

Valtteri Bottas, 6
Bastonato dal compagno di squadra. Nel weekend non si mette mai in luce restando lontano, lontanissimo dalla vetta. In gara parte male facendosi sopravanzare da Verstappen che riuscirà a “sorpassare” solo dopo il traguardo, grazie alla penalità inflitta all’olandese. Nonostante tutto conclude a podio.

Sebastian Vettel, 5 ½
Troppo aggressivo alla Seconda Variante; il testacoda lo estromette dalla possibilità di vittoria quando la sua vettura avrebbe senza dubbio potuto permetterglielo. La sua rimonta è eccezionale, anche dato il danno al bargeboard, ma l’errore costa carissimo.

Max Verstappen 5 ½
E’ veloce, nonostante una vettura poco competitiva. Tuttavia il suo contatto, con conseguente penalità, gli costa non solo la posizione con Bottas, ma anche quella con Sebastian Vettel.

Romain Grosjean 7
Nonostante un ritmo non brillantissimo, si guadagna in pista la sesta posizione grazie ad un pit stop anticipato. Deve arrendersi alla squalifica.

Esteban Ocon 7
Una gara tranquilla per lui, dopo una buona partenza. Cerca per lunga parte della corsa di passare Grosjean e nel finale deve difendersi dal ritorno del compagno di team.

Sergio Perez 7 ½
Dopo l’errore del team in qualifica, conduce una splendida rimonta che lo porta negli scarichi del compagno scattato quasi dieci posizioni più avanti. Nonostante un contatto nelle fasi iniziali con Magnussen, il suo ritmo è ottimo.

Carlos Sainz 6 ½
Gara in sordina per lo spagnolo. Dopo una buona partenza perde posizioni su entrambe le Force India. Da Esteban Ocon in pista e da Sergio Perez dopo i pit.

Lance Stroll 8
Risultato insperato, ma sul circuito brianzolo la Williams funziona bene. Il vero capolavoro lo fa in qualifica ed il piazzamento nella top ten lo aiuta a portare a casa punti.

Sergey Sirotkin 7
Parte più indietro del compagno di squadra, ma già dopo poche curve gli si porta negli scarichi. Sfileranno in coppia per tutta la gara. Perlomeno non verrà ricordato come uno dei piloti che, pur avendoci gareggiato, non hanno conquistato punti in Formula 1.

Charles Leclerc 5
Dopo una qualifica sottotono, rovina la sua corsa con un flat-spot ad inizio gara.

Daniel Ricciardo s.v.
La sfortuna lo perseguita oramai dalla sua ultima vittoria a Monaco. Da potenziale pretendente al titolo, l’australiano si ritrova sesto in classifica, ultimo pilota dei top team.

Topics
Continua la lettura

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Aspetta! C'è dell'altro!