Formula 1, GP Cina 2015: l'ordine d'arrivo

formula-1-gp-cina-2015-ordine-arrivo-002

Si è conclusa anche la terza prova del Mondiale di Formula 1. Dopo la vittoria della Ferrari a Sepang, che ha riportato alto l’interesse dei tifosi del Cavallino Rampante, a Shanghai la Mercedes ha ristabilito le gerarchie. Nel Gran Premio della Cina è stato Lewis Hamilton a vincere la corsa, precedendo il suo compagno di squadra, Nico Rosberg. Sul gradino più basso del podio troviamo la Ferrari di Sebastian Vettel, seguito da Kimi Raikkonen, autore di una consistente gara.

Con la Sauber, che ormai ci ha abituato a trovarsi costantemente nella top ten con Nasr ed Ericsson rispettivamente in ottava e decima posizione, esattamente come era stato preventivato, quella di Shanghai si è dimostrata una gara dura per le McLaren Honda di Fernando Alonso e Jenson Button che però, sono riuscite a vedere la bandiera a scacchi, chiudendo rispettivamente in 12esima e 14esima posizione, dopo la penalizzazione inflitta all’inglese.

1. Lewis Hamilton (Mercedes)
2. Nico Rosberg (Mercedes)
3. Sebastian Vettel (Ferrari)
4. Kimi Raikkonen (Ferrari)
5. Felipe Massa (Williams-Mercedes)
6. Valtteri Bottas (Williams-Mercedes)
7. Romain Grosjean (Lotus-Mercedes)
8. Felipe Nasr (Sauber-Ferrari)
9. Daniel Ricciardo (Red Bull-Renault)
10. Marcus Ericsson (Sauber-Ferrari)
11. Sergio Perez (Force India-Mercedes)
12. Fernando Alonso (McLaren-Honda)
13. Carlos Sainz JR (Toro Rosso-Renault)
14. Jenson Button (McLaren-Honda)
15. Will Stevens (Manor-Ferrari)
16. Roberto Merhi (Manor-Ferrari)

Ritirati: Max Verstappen (Toro Rosso-Renault), Pastor Maldonado (Lotus-Mercedes), Daniil Kvyat (Red Bull-Renault), Nico Hulkenberg (Force India-Mercedes)

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio