2018Dichiarazioni dei PilotiGran Premio Australia

Formula 1 | GP Australia 2018, Fernando Alonso: “Ora siamo pronti per combattere!”

Un quinto posto che ha il sapore della vittoria e che lo decreta anche Driver Of The Day. Una competitività che riaccende le speranze, pur sapendo che c’è ancora del lavoro da fare, ma è un Fernando Alonso felice e sorridente quello che è apparso ai microfoni. Chi ben comincia è a metà dell’opera, giusto?

Topics

Fernando Alonso ha nuovamente una monoposto competitiva e questa è una notizia davvero buona. Il pilota spagnolo aveva già avvertito ieri che in questa stagione si divertirà ed ha iniziato con un ottimo quinto posto in Australia. L’obiettivo della McLaren per questa prima gara era arrivare nella zona punti, obiettivo raggiunto dal team di Woking. Dopo tre stagioni senza essere in grado di ottenere risultati, la squadra britannica torna a essere in grado di lottare per posizioni importanti. “Bene ragazzi, sono molto orgoglioso di voi è stato un lungo inverno, abbiamo trascorso lunghissime e complicate stagioni, ma ora possiamo combattere”, ha detto Fernando Alonso al team radio quando il suo ingegnere gli ha detto che aveva ottenuto la quinta posizione.

Fernando Alonso ha concluso la gara soltanto dietro a Lewis Hamilton, le due Ferrari e Daniel Ricciardo, ottenendo qualcosa difficile soltanto da immaginare nelle stagioni precedenti, visto che ha anche preceduto Max Verstappen e Valtteri Bottas. “E’ stata una buona gara, abbiamo del potenziale, abbiamo corso dei rischi. E’ stato un inizio complicato, ma abbiamo avuto un buon ritmo. Max Verstappen è un avversario molto difficile, ma siamo finalmente riusciti ad avere tutto sotto controllo. Ora possiamo difendere, siamo in grado di attaccare, si tratta di un diverso tipo di affrontare la gara e speriamo che nelle prossime gare potremmo ottenere posizioni più alte”, ha così dichiarato Fernando Alonso nelle dichiarazioni rilasciate per Movistar +.

Fernando Alonso ha premiato i suoi uomini con un quinto posto di speranza, che compensa tutte quelle ore extra trascorse a lavorare per adattare il motore Renault alla vettura. Inoltre, il due volte Campione del Mondo ha affermato che questo è solo l’inizio e che da ora in poi arriveranno miglioramenti con cui si aspettano di progredire ancora di più, perciò ha affermato: “Durante quest’inverno, alla McLaren hanno effettuato ore extra di lavoro a causa del cambio di motore, hanno ridisegnato le parti, tutto andava bene, alcuni miglioramenti non sono arrivati ​​in Australia, ma hanno lavorato 24 ore per molti mesi, quindi è bello finire la gara con entrambe le vetture nella zona punti”.

“Penso che siamo più veloci in gara, non abbiamo ancora spremuto la monoposto in generale, abbiamo molte cose da migliorare, se tutto funziona come ci aspettiamo, dovremmo essere vicini alla Red Bull. Abbiamo avuto una buona gara con molte lotte, superando i due della Haas che si sono ritirati a causa di problemi meccanici, e Carlos Sainz per un problema che ha avuto nella curva 9, siamo riusciti a continuare a far bene. Siamo stati fortunati, ne abbiamo approfittato, questo è un anno molto diverso rispetto ai precedenti”, ha così dichiarato Fernando Alonso per concludere.

Una gara che per molti ha il sapore della vittoria, che riaccende le speranze e che si spera porti ad ottenere risultati ancora più importanti. Si dice che chi ben comincia è a metà dell’opera giusto? Intanto gli appassionati hanno decretato il pilota migliore della giornata, decretando Driver of the Day, lo spagnolo! Ecco di seguito il tweet scritto sull’account ufficiale della Formula 1, e ritwittato dallo stesso Fernando Alonso:

Topics
Pubblicità

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Altri articoli interessanti