2018Dichiarazioni dei PilotiFormula 1Gran Premio Abu Dhabi

Formula 1 | GP Abu Dhabi, Fernando Alonso: “Mi sento un privilegiato grazie alla F1!”

Un Fernando Alonso visibilmente emozionato ringrazia la Formula 1 per gli omaggi ricevuti, i fan che l’hanno votato come pilota del giorno e Lewis Hamilton e Sebastian Vettel per l’inaspettato omaggio a fine gara

Topics

Fernando Alonso ha terminato la sua ultima gara di Formula 1 in 11esima posizione. Lo spagnolo era a un soffio dall’entrare nella zona punti e ha eseguito un bellissimo spettacolo con Lewis Hamilton e Sebastian Vettel quando ha tagliato il traguardo. Gara speciale per l’asturiano, che è stato votato anche come pilota del giorno, anche per la bellissima scena di cui si è reso protagonista alla fine della gara. Anche se era previsto che tornasse al garage, Fernando Alonso ha avuto come scorta Lewis Hamilton e Sebastian Vettel fino al traguardo e lì i tre hanno iniziato un emozionante spettacolo. A riguardo ha dichiarato: “È stato molto bello, l’ho apprezzato tanto. È stato improvvisato, sono arrivato e ho visto che uno era posizionato a destra e l’altro a sinistra, sono due grandi campioni, mi mancherà tutto questo, ma alla fine è stata una bella gara”.

Lo spagnolo ha anche ringraziato Liberty Media, i nuovi proprietari della Formula 1, per omaggi come questo. “Grazie a Liberty Media per dare più importanza ai piloti, grazie per tutto questo, sono un po’ arrossito per tutto quello che è successo in questo weekend, ma grazie mille. Tornerò, ma non sarò un commentatore come alcuni ex piloti di Formula 1. Mi sento un privilegiato grazie alla Formula 1, sarò sempre grato per questo spettacolo e ne sarò sempre un fan”, ha così affermato Fernando Alonso. Il due volte Campione del Mondo ha proseguito ringraziando coloro che l’hanno votato come pilota del giorno: “Grazie, sono molto grato a tutti coloro che hanno pensato a me e mi hanno votato come pilota del giorno. Spero che tra domani o martedì possa assimilare tutto questo”. Fernando Alonso tiene conto che domani sarà concentrato sul suo test con Jimmie Johnson per la Nascar, quindi non avrà molto tempo per assimilare il tutto.

L’asturiano si rammarica che sia stato un giorno in cui non ha avuto neanche un minuto per respirare. “Volevo godermelo, è stata la giornata più impegnativa della mia carriera, so di avere molti messaggi al telefono, non sono riuscito a stare da solo neanche per un minuto, ogni volta che mi sedevo, qualcuno bussava alla porta”, ha così spiegato, prima di entrare nei dettagli della sua gara. “Nella prima parte della gara dovevamo essere molto prudenti, poi per un incidente ho perso una posizione, ed ho lottato con la Haas. Ho dato il massimo come sempre”, ha così concluso. Il direttore esecutivo della McLaren, Zak Brown, ha applaudito Fernando Alonso, che ha terminato la gara nuovamente davanti a Stoffel Vandoorne, perciò ha dichiarato: “Siamo stati vicini ai punti, ha guidato alla grande ed ha combattuto fino alla fine, come ha sempre fatto”.

Topics
Pubblicità

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Altri articoli interessanti

Back to top button