2018Formula 1

Formula 1 | Fernando Alonso: “Mi piacerebbe che il libro della mia vita fosse scritto dai miei team leaders”

Alla fine dell’anno uscirà una autobiografia di Fernando Alonso, ma il pilota ha dichiarato che vorrebbe vedere un libro scritto dai suoi boss

Come ben noto, Fernando Alonso ha concluso con il Gran Premio di Abu Dhabi una carriera in Formula Uno lunga ben 18 anni, dopo il debutto nel 2001. Alla fine del 2018 uscirà una sua autobiografia, ma durante una intervista a MovistarF1 l’asturiano ha ammesso che gli piacerebbe vedere un libro su di lui scritto dai suoi team leaders nel corso della sua carriera.

Mi piacerebbe che il libro della mia vita fosse scritto dai team leaders che ho avuto durante la mia carriera, persone con cui ho lavorato, che mi conoscono meglio di altri… mi piacerebbe sentire le loro opinioni e come mi hanno visto lavorare giorno dopo giorno per tutti questi anni“.

Alonso ha inoltre ammesso che gli mancheranno alcune cose della Formula 1, in particolare le macchine ed il livello di professionalità della categoria.

Sicuramente mi mancheranno le macchine perché sono incredibili, magiche, e ti diverti molto a guidarle. Mi mancheranno le persone, il modo di lavorare, il talento degli ingegneri, la professionalità… I meccanici, la stampa, i membri del reparto marketing. Il meglio del meglio si riunisce nel paddock ogni 15 giorni, e mi mancherà quel livello di eccellenza“.

Mi mancherà anche il viaggiare” prosegue Alonso “ed il visitare nuovi paesi. La Formula Uno mi ha dato l’opportunità di conoscere nuove culture, nuovi paesi, nuove persone… e questo mi mancherà sicuramente“.

Così come ci sono elementi positivi, però, l’asturiano indica anche alcuni elementi negativi che non gli mancheranno del Circus.

Ovviamente non mi mancheranno alcune cose, come il calendario molto stretto… e non parlo solo delle gare. Anche i test sono pesanti, e dover andare ogni settimana da qualche parte perché hai una gara va a togliere un po’ di libertà. Non mi mancheranno nemmeno i media della F1, perché in questa categoria appena dici qualcosa può essere interpretato correttamente o meno“.

Infine, Fernando Alonso ammette che avrebbe voluto vincere di più a Monaco ed in Spagna: “Avrei potuto vincere a Monaco, nel 2004 e 2005, ma anche con la Ferrari nel 2011 e 2013. Anche a Barcellona nel 2012 avremmo potuto vincere al posto di Pastor Maldonado… sono gare speciali, ti restano in mente se non riesci a vincerle“.

Topics
Pubblicità

Fabio Seghetta

Studente universitario di Informatica. Ho una smisurata passione per il motorsport (F1, MotoGP, IndyCar, Formula E). Ho partecipato al campionato Formula Student con la mia università, arrivando secondi nel 2016 in classe 3 (stravincendo la prova di Cost Report). Gestisco la pagina Instagram @theracingstalker.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close