Curiosità dalla F1Gran Premio Australia

Formula 1, dal Bahrain si torna alla qualifica del 2015

Almeno sulla carta il nuovo format di qualifiche avrebbe dovuto portare più spettacolo, incertezza e attività in pista. Peccato che il risultato andato in mondovisione che offra ben altra chiave di lettura. Eppure come ha fatto il suo debutto in Formula 1 il nuovo format di qualifica ad eliminazione se ne va dal Circus, passando per la porta di servizio. Nella riunione che si è svolta questa mattina, prima della partenza del Gran Premio d’Australia, i rappresentanti delle diverse scuderie hanno deciso che dalla prossima gara, che si correrà in Bahrain il 3 aprile, si tornerà al format di qualifiche del 2015. Alcuni personaggi avevano proposto di modificare il nuovo sistema, un’idea che è stata invece velocemente respinta.

Prima di avere la conferma ufficiale del ritorno al regolamento 2015, per quanto riguarda la sessione di qualifica, la decisione deve essere approvata da parte della Commission F1 e del Consiglio Mondiale prima del Gran Premio del Bahrain, ma i Team Principal hanno espresso pareri beneauguranti: «Il buon senso alla fine ha prevalso. Torneremo al vecchio sistema fino alla fine della stagione e poi toccherà a noi pensare a qualcosa di meglio per il prossimo anno», ha commentato il boss della Mercedes, Toto Wolff. Dello stesso parere del manager austriaco è anche il rappresentante del team Haas, Gunther Steiner: «È meglio tornare al sistema che si è dimostrato il migliore. Ci eviterà un altro fallimento».

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio