20182019Formula 1

Formula 1 | Cyril Abiteboul: “Il 2019 sarà una grande sfida per noi”

L’Amministratore Delegato della Renault si è detto positivo e ottimista in merito ai cambiamenti e al lavoro fatto dall’intero team in vista della nuova stagione

Topics

La Renault guarda già al 2019, con la consapevolezza di aver bisogno di fare un grande passo avanti per arrivare a competere con i tre top team che, durante la passata stagione, l’hanno relegata al quarto posto della Classifica Costruttori.

A dirlo è lo stesso Amministratore Delegato del team, Cyril Abiteboul, che anzi vede positivamente e con ottimismo tutti gli sforzi che la scuderia sta compiendo per presentare una vettura davvero competitiva.

A Motorsport.com, Abiteboul ha dichiarato di essere soddisfatto del lavoro che la squadra sta svolgendo e di vedere miglioramenti un pò in tutti i settori, frutto di un costante e duro lavoro da parte di ciascun membro della scuderia.

I miglioramenti che abbiamo in programma sul motore sono molto più impegnativi di quelli che abbiamo fatto questo inverno e i risultati che stiamo ottenendo nella galleria del vento sono i migliori che abbiamo mai ottenuto”.

Tuttavia, nonostante la positività,  Abiteboul mantiene i piedi a terra, consapevole dei cambiamenti previsti dal regolamento, che quindi impongono di prestare un’attenzione più accurata alle modifiche e allo sviluppo della vettura proprio grazie alla galleria del vento.

Nonostante tutto, l’Amministratore Delegato del team francese, ha grande fiducia nelle capacità della scuderia di progettare, sviluppare e produrre una monoposto che possa competere con grandi team come Ferrari, Mercedes e Red Bull.

Secondo Abiteboul, quest’anno la squadra porterà in pista tutti i miglioramenti e le conseguenze derivata dall’approdo della Renault a Enstone, sede del team da cui finalmente si potranno cogliere i frutti di un lavoro lungo e costante.

[…] Abbiamo un livello di risorse che, a mio parere, è buono per quello che dobbiamo fare. C’è stabilità nell’organizzazione, ci sono nuove persone e nuovi volti che finalmente si sono uniti al team e che comprendono il lavoro di squadra e ora stanno lavorando in modo molto efficiente”.

Un clima apparentemente rilassato e positivo, che però non cela la voglia di riscatto da parte del. team francese, che vede nel Mondiale 2019 una delle più grandi sfide a cui la scuderia abbia mai partecipato fino a oggi.

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 25 anni, laureata in Comunicazione e attualmente studentessa in Web Marketing & Digital Communication. Sono una ragazza determinata e testarda, con la passione per lo scrivere, i libri e gli anime. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca. Il team a cui sono legata è Ferrari, con cui condivido gioie, dolori, rabbia, quasi come se vivessi in prima persona l’esperienza del Gran Premio: nonostante tutto, le emozioni che la scuderia e la Formula 1 riescono a regalarmi, sono qualcosa che è difficile spiegare a parole.

Altri articoli interessanti

Back to top button